6 ottobre 2021 – Si fa riferimento all'offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria (l'"Offerta") promossa da *Marbles *S.p.A. con socio unico (l'"Offerente"), ai sensi degli artt. 102 e 106, comma 4, del Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, come successivamente modificato (il "TUF"), su un massimo di 117.041.550 azioni ordinarie di Reti Telematiche Italiane S.p.A., in breve *Retelit *S.p.A. (l'"Emittente" o "Retelit"), rappresentati il 71,252% del capitale sociale di Retelit, vale a dire la totalità delle azioni ordinarie dell'Emittente non detenute direttamente e indirettamente dall'Offerente. Se non altrimenti definiti nel presente comunicato, i termini con la lettera iniziale maiuscola qui utilizzati avranno il significato loro attribuito nel documento di offerta relativo all'Offerta approvato da CONSOB con delibera n. 21957 del 14 luglio 2021 e pubblicato in data 21 luglio 2021 (il "Documento di Offerta") e nei comunicati emessi dall'Offerente (i "Comunicati") in data 9 settembre 2021 in relazione alla proroga del Periodo di Adesione, in data 13 settembre 2021 in relazione alle modifiche al Corrispettivo e alla Condizione Soglia, in data 22 settembre 2021 in relazione ai risultati definitivi dell'Offerta al termine del Periodo di Adesione, in data 27 settembre 2021 in relazione al raggiungimento della Soglia 66,67% e in data 1 ottobre 2021 in relazione ai risultati provvisori dell'Offerta a esito della Riapertura dei Termini. Il Documento di Offerta e i Comunicati sono disponibili, tra l'altro, sul sito internet dell'Emittente.

1. RISULTATI DEFINITIVI DELL'OFFERTA A ESITO DELLA RIAPERTURA DEI TERMINI -ULTERIORI ACQUISTI DI AZIONI

**Sulla base dei risultati definitivi dell'Offerta a esito della Riapertura dei Termini comunicati da Intesa Sanpaolo S.p.A. quale Intermediario Incaricato del Coordinamento, durante la Riapertura dei Termini, che è terminata in data 1 ottobre 2021, risultano portate in adesione all'Offerta 42.374.105 Azioni, pari al 36,204% delle Azioni oggetto dell'Offerta e al 25,796% del capitale sociale dell'Emittente (che è composto solo da azioni ordinarie). I suddetti risultati definitivi delle adesioni confermano i risultati provvisori già annunciati dall'Offerente in data 1 ottobre 2021. Nel corso della Riapertura dei Termini, l'Offerente ha acquistato al di fuori dell'Offerta, a un prezzo unitario pari a Euro 3,10, 2.662.939 Azioni, pari al 2,275% delle Azioni oggetto dell'Offerta e al 1,621% del capitale sociale dell'Emittente, come reso noto dall'Offerente mediante appositi comunicati emessi in data 30 settembre e 1 ottobre 2021 ai sensi di regolamento. Le Persone che Agiscono di Concerto non hanno acquistato Azioni durante la Riapertura dei Termini. Tenuto conto (i) delle Azioni già detenute, direttamente e indirettamente, dall'Offerente prima della Riapertura dei Termini, (ii) delle Azioni portate in adesione all'Offerta durante la Riapertura dei Termini e (iii) delle Azioni acquistate dall'Offerente al di fuori dell'Offerta durante la Riapertura dei Termini, nonché (iv) delle 4.185.636 Azioni Proprie di Retelit (che rappresentano il 2,55% del capitale e devono essere computate nella partecipazione dell'Offerente ai fini del calcolo delle soglie previste dagli artt. 108 e 111 del TUF), la partecipazione complessiva detenuta dall'Offerente direttamente e indirettamente a esito della Riapertura dei Termini ammonterà a 155.535.330 Azioni, pari al 94,686% del capitale sociale dell'Emittente. Si segnala che tale partecipazione complessiva è stata ulteriormente incrementata per effetto di acquisti sul mercato di complessive 500.000 Azioni, pari allo 0,427% delle Azioni oggetto dell'Offerta e allo 0,304% del capitale sociale dell'Emittente, effettuati in data odierna dall'Offerente a un corrispettivo pari a Euro 3,10 per Azione, come reso noto dall'Offerente mediante apposito comunicato ai sensi di regolamento.

Per effetto di tali acquisti odierni, l'Offerente verrà a detenere, direttamente eindirettamente (incluse le Azioni Proprie), complessive 156.035.330 Azioni, rappresentative del 94,990% del capitale sociale dell'Emittente.

2. CORRISPETTIVO E DATA DI PAGAMENTO A ESITO DELLA RIAPERTURA DEI TERMINI

**Alla Data di Pagamento a Esito della Riapertura dei Termini, vale a dire l'8 ottobre 2021, l'Offerente:

a) acquisterà tutte le 42.374.105 Azioni portate in adesione durante la Riapertura dei Termini; e

b) poiché – come già comunicato in precedenza - la Soglia 66,67% è stata raggiunta, corrisponderà (i) il Nuovo Corrispettivo integrato con il Corrispettivo Addizionale, per un importo complessivo pari a Euro 3,10 per Azione, agli azionisti che hanno portato le proprie Azioni in adesione durante la Riapertura dei Termini, e (ii) il solo Corrispettivo Addizionalepari a Euro 0,10, a titolo integrativo, agli azionisti che hanno portato le proprie Azioni in adesione durante il Periodo di Adesione (e hanno già ricevuto, quindi, il Nuovo Corrispettivo alla Data di Pagamento).

Il controvalore complessivo delle Azioni portate in adesione all'Offerta durante la Riapertura dei Termini è pari a Euro 131.359.726, mentre il controvalore complessivo del Corrispettivo Addizionale spettante in relazione alle Azioni portate in adesione all'Offerta durante il Periodo di Adesione è pari a Euro 5.908.925,40.3.

OBBLIGO DI ACQUISTO AI SENSI DELL'ART.108, COMMA 2, DEL TUF E SUCCESSIVO DELISTING

**Come sopra indicato, a esito della Riapertura dei Termini l'Offerente verrà a detenere una partecipazione complessiva superiore al 90% ma inferiore al 95% del capitale sociale dell'Emittente. A tale riguardo, l'Offerente ha dichiarato nel Documento di Offerta, ai sensi dell'art. 108, comma 2, del TUF, la propria *intenzione di non ripristinare un flottante *sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni.

Conseguentemente, come indicato, tra l'altro, nelle Avvertenze, Paragrafo A.8 del Documento di Offerta, si verificheranno i presupposti di legge per il sorgere dell'Obbligo di Acquisto ai sensi dell'art. 108, comma 2, del TUF e, pertanto, l'Offerente sarà tenuto ad acquistare tutte le rimanenti Azioni in circolazione dagli azionisti dell'Emittente che ne facciano richiesta nel corso dell'apposita procedura (la "Procedura di Sell-Out"). In particolare, la Procedura di Sell-Out avrà a oggetto le 8.229.616 Azioni in circolazione non detenute direttamente e indirettamente dall'Offerente, pari al 5,009% del capitale sociale dell'Emittente (le "Azioni Residue").Ai sensi dell'art. 108, comma 4, del TUF e dell'art. 50, commi 4, lettera c), 10 e 11 del Regolamento Emittenti, il corrispettivo spettante agli azionisti dell'Emittente che richiedano all'Offerente di comprare le proprie Azioni Residue nell'ambito della Procedura di Sell-out sarà determinato da CONSOB, su apposita istanza presentata dall'Offerente, in misura pari al corrispettivo finale dell'Offerta, vale a dire Euro 3,10 per Azione Residua.

La Procedura di Sell-Out sarà svolta secondo le modalità previste dalle disposizioni di legge e regolamentari applicabili e nei termini che saranno concordati con Borsa Italiana ai sensi dell'art. 50 quinquies, comma 1, primo capoverso, del Regolamento Emittenti.

Tali modalità e termini saranno annunciati al mercato dall'Offerente con apposito comunicato dopo che CONSOB avrà provveduto alla determinazione del corrispettivo della Procedura di Sell-Out nei termini sopra indicati.Come indicato, tra l'altro, nelle Avvertenze, Paragrafi A.8 e A.9, del Documento di Offerta, si segnala che, ai sensi dell'art. 2.5.1, comma 6, del Regolamento di Borsa, Borsa Italiana disporrà la revoca delle Azioni dalla quotazione (Delisting) a decorrere dal primo Giorno di Borsa Aperta successivo alla data di regolamento del corrispettivo nell'ambito della Procedura di Sell-Out, fatto salvo il caso in cui, a esito della Procedura di Sell-Out, ricorrano i presupposti per il Diritto di Acquisto e l'Obbligo di Acquisto ai sensi dell'art. 108, comma 1, del TUF.

In particolare, qualora venga a detenere una partecipazione complessiva almeno pari al 95% del capitale sociale dell'Emittente, l'Offerente eserciterà il Diritto di Acquisto e adempirà contestualmente all'Obbligo di Acquisto ai sensi dell'art. 108, comma 1, del TUF, dando pertanto corso alla Procedura Congiunta e acquistando tutte le rimanenti Azioni in circolazione. Ai sensi della richiamata disposizione del Regolamento di Borsa, in tale scenario Borsa Italiana disporrà la sospensione e/o la revoca delle Azioni dalla quotazione tenendo conto dei tempi previsti per l'espletamento della Procedura Congiunta.

(GD - www.ftaonline.com)