Green BidCo S.p.A. (l'"Offerente"), facendo seguito a quanto comunicato in data 10, 11 e 12 maggio con riferimento alla procedura congiunta per l'esercizio del diritto di acquisto di cui all'articolo 111 del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, come successivamente modificato (il "TUF") e il contestuale adempimento dell'obbligo di acquisto ai sensi dell'articolo 108, comma 1, del TUF (la "Procedura Congiunta") avente ad oggetto n. 14.961.910 azioni ordinarie di Falck Renewables S.p.A. (l'"Emittente" o "Falck Renewables"), rappresentanti il 4,589% del capitale sociale dell'Emittente (le "Azioni Residue"), rende noto di aver comunicato in data odierna all'Emittente, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 111, comma 3, del TUF, l'avvenuto deposito della somma di Euro 131.814.427,10, corrispondente al controvalore complessivo della Procedura Congiunta, sul conto corrente intestato all'Offerente medesimo aperto presso Intesa Sanpaolo S.p.A., vincolato al pagamento del corrispettivo dovuto agli azionisti titolari delle Azioni Residue. Conseguentemente, in data odierna, avrà altresì efficacia, ai sensi dell'articolo 111, comma 3, del TUF, il trasferimento della proprietà delle Azioni Residue in favore dell'Offerente con conseguente annotazione sul libro soci da parte dell'Emittente. I termini utilizzati con la lettera iniziale maiuscola nel presente comunicato, se non altrimenti definiti, hanno il significato ad essi attributo nel documento di offerta relativo all'offerta pubblica di acquisto obbligatoria ai sensi degli articoli 102 e 106, comma 1, del TUF promossa dall'Offerente sulle azioni Falck Renewables, approvato da CONSOB con delibera n. 22290 in data 8 aprile 2022. I titolari di Azioni Residue potranno ottenere il pagamento del corrispettivo della Procedura Congiunta – pari al Corrispettivo, ossia Euro 8,81 per ciascuna Azione Residua – (il "Corrispettivo della Procedura Congiunta") presso i rispettivi intermediari. L'obbligo di pagamento del Corrispettivo della Procedura Congiunta si intenderà assolto nel momento in cui le relative somme siano state trasferite agli intermediari da cui provengono le Azioni Residue oggetto della Procedura Congiunta . Resta ad esclusivo carico dei soggetti aderenti all'Offerta il rischio che gli intermediarinon provvedano a trasferire tali somme agli aventi diritto o ne ritardino il trasferimento. I titolari di Azioni Residue non dematerializzate dovranno richiedere il pagamento del Corrispettivo della Procedura Congiunta previa presentazione in originale dei relativi certificati azionari a loro debitamente intestati presso la sede dell'Emittente (i.e., Corso Venezia n. 16, Milano); l'Emittente provvederà a verificare i suddetti certificati azionari e rilascerà agli interessati apposita certificazione con la quale gli stessi potranno ottenere il pagamento del Corrispettivo della Procedura Congiunta. Decorso il termine di prescrizione quinquennale di cui all'articolo 2949 del Codice Civile, e salvo quanto disposto dagli articoli 2941 e seguenti del Codice Civile, i titolari delle Azioni Residue che non abbiano richiesto il pagamento perderanno il diritto di ottenere il pagamento del Corrispettivo della Procedura Congiunta e l'Offerente avrà il diritto di ottenere la restituzione delle somme depositate a titolo di Corrispettivo per la Procedura Congiunta e non riscosse dagli aventi diritto. Si ricorda infine che, con provvedimento n. 8855 del 12 maggio 2022, Borsa Italiana ha disposto ilDelisting delle azioni dell'Emittente da Euronext STAR Milan a decorrere dalla data odierna, sospendendo le azioni Falck Renewables (ISIN IT0003198790) dalle negoziazioni per le sedute del 16 e 17 maggio 2022, ai sensi dell'articolo 2.5.1, comma 6, del Regolamento di Borsa Italiana.

(RV - www.ftaonline.com)