Christopher Waller, dallo scorso dicembre membro del Board of Governors della Federal Reserve (Fed), si è detto sorpreso dalla debolezza dei dati del mercato del lavoro e dall'elevata inflazione di aprile ma, come gran parte dei rappresentanti dell'istituto centrale di Washington, ha ribadito la necessità di proseguire con le politiche di allentamento monetario. "Ho due messaggi. Il primo è che, nonostante dati sull'occupazione inaspettatamente deboli, l'economia Usa prosegue nella solida ripresa dalla grave recessione causata dal Covid-19. Il secondo è che, nonostante l'inflazione sorprendentemente alta, i fattori che esercitano pressioni al rialzo sui prezzi sono temporanei e una politica monetaria accomodante continua ad avere un ruolo cruciale", ha dichiarato nel corso di un evento virtuale organizzato da The Global Interdependence Center.

(RR - www.ftaonline.com)