Seduta al ribasso mercoledì per il Ftse Mib. L'indice cede lo 0,89% a 24086 punti. I prezzi hanno oscillato tra 24061 e 24388 punti. I massimi di giornata, come già quelli del giorno precedente, si sono scontrati senza successo con la media mobile esponenziale a 50 giorni e con la trend line che unisce i massimi del 29 marzo e del 21 aprile, una doppia resistenza che per adesso ha tenuto. Il ribasso diverrebbe comunque preoccupante solo in caso di ripiegamenti al di sotto di area 23800, con il rischio di assistere ad un nuovo test del supporto critico a 22800 circa, già messo alla prova il 9 maggio, coincidente con il 61,8% di ritracciamento (percentuale di Fibonacci) del rialzo dal minimo di marzo. Sotto quei livelli diverrebbe probabile il ritorno in area 22000. Solo oltre 24200 atteso un nuovo test del massimo del 17 maggio a 24475, alla rottura di quei livelli prima resistenza a 24806, lato alto del gap del 22 aprile, poi a 24950, media mobile esponenziale a 100 giorni e linea di tendenza ribassista tracciata dal top di gennaio.

(AM)