Seduta di moderato rialzo giovedì per il Ftse Mib che guadagna lo 0,24% a 26817 punti. Nell'intraday i prezzi si sono spinti fino a 26896 punti. Buona parte del risultato è attribuibile al balzo di Unicredit, che ha guadagnato il 10,82% a 12,80 euro. Nonostante il risultato positivo l'indice è rimasto largamente al di sotto dei massimi di martedì a 27171 punti, per il momento la strada da percorrere per inviare un nuovo segnale di forza è ancora lunga. E' probabile che il mercato attenda fino all'uscita venerdì pomeriggio dei dati sull'inflazione Usa per decidere in quale direzione andare. I prezzi si mantengono comunque al di sopra della media mobile esponenziale a 50 giorni, supporto passante a 26680 punti, conservando intatta la possibilità di mettere alla prova i massimi di inizio settimana. Prossima resistenza a 27500 punti, raggiungibile alla rottura di area 27170, ultimo ostacolo prima del ritorno sul top di novembre. Sotto area 26650/700 attesa invece la ricopertura del gap rialzista di martedì con base a 26526 punti. Cali fino a quei livelli, per quanto estesi, potrebbero ancora essere inquadrati in un contesto rialzista, la violazione del massimo di lunedì introdurrebbe invece probabilmente a discese verso i 25500 punti circa.

(AM)