Seduta di ribasso martedì per il Ftse Mib che ha lasciato sul terreno l'1,64% a 24396 punti. I prezzi hanno anche toccato un minimo intraday a 24262 punti. Il ribasso non ha toccato supporti rilevanti, la media mobile esponenziale a 50 giorni passa infatti a 24115 punti mentre la trend line che unisce i minimi del 24 marzo e del 21 aprile passa a 23900 circa. Solo la violazione di questa fascia di sostegno metterebbe in discussione la tenuta del trend rialzista in atto dai minimi di fine gennaio facendo temere ribassi prima verso la media esponenziale a 100 giorni, a 23390, poi, in caso di cedimento di quella, la ricopertura del gap rialzista del del 3 febbraio con base a 22152 punti. Per ripristinare una impostazione rialzista i prezzi dovrebbero prima ricoprire il gap lasciato martedì in avvio con lato alto a 24651 punti, poi lasciarsi alle spalle area 24800/810. Solo in quel caso l'indice potrebbe procedere ad un nuovo test dei massimi di aprile a 24939 punti.

(AM)