Seduta molto positiva per il Dax che martedì ha guadagnato lo 0,61% spingendosi fino a 16266 punti per poi terminare a 16248. Mercoledì verrà comunicata da Eurostat la lettura finale dell'inflazione di ottobre a livello di zona euro. Le attese per l'indice armonizzato sono per una conferma della stima "flash" al +4,1%, un valore superiore al doppio del target Bce del 2%. Lunedì la presidente della Bce Lagarde aveva dichiarato che per ora non è in programma un inasprimento della politica monetaria per tenere sotto controllo l'inflazione, interventi al rialzo sui tassi sarebbero infatti dannosi per la ripresa. L'indice si muove all'interno di un canale crescente dai minimi di inizio ottobre, attualmente i prezzi sono nella porzione centrale di questa fascia, il cui baricentro si colloca in area 16230. Fino a che l'indice rimarrà al di sopra di questo supporto le attese saranno in favore del test del lato alto del canale, in transito attualmente a 16500 circa. Sotto 16150, base del gap rialzista lasciato martedì in avvio dai prezzi, rischio di cali verso la base del canale, a 15960, praticamente coincidente con la base di un altro gap, quello del 4 novembre.

(AM)