Il Consiglio di Amministrazione di SIT S.p.A. società quotata sul segmento Euronext Milan di Borsa Italiana, nella riunione odierna presieduta da Federico de' Stefani, Presidente ed Amministratore Delegato di SIT, ha approvato i risultati consolidati del primo trimestre 2022.

Nel primo trimestre 2022 SIT ha conseguito:
- Ricavi consolidati pari a Euro 93,8 milioni (+1,2% rispetto al primo trimestre 2021);
- Vendite nella Divisione Heating per Euro 76,1 milioni (+7,9% rispetto al primo trimestre 2021);
- Vendite nella Divisione Metering per Euro 16,5 milioni (-22,2% rispetto al primo trimestre 2021), di cui vendite Smart Gas Metering per Euro 10,3 milioni e Water Metering per Euro 6,2 milioni;
- EBITDA consolidato pari a Euro 14,7 milioni al 15,6% dei ricavi contro Euro 15,1 milioni del primo trimestre 2021, 16,2% dei ricavi;
- Utile netto consolidato pari a Euro 12,4 milioni pari al 13,2% dei ricavi, +59,8% rispetto al primo trimestre 2021;
- Posizione finanziaria netta al 31 marzo 2022 pari a Euro 124,8 milioni (Euro 110,6 milioni nel primo trimestre 2021).

"SIT chiude il primo trimestre con ricavi consolidati in crescita nonostante il perdurare del conflitto Russa-Ucraina e la scarsità dei componenti disponibili nelle filiere produttive grazie al grande lavoro di tutti i team aziendali," ha dichiarato Federico de' Stefani, Presidente e AD di SIT. "Ottima la performance dell'Heating, divisione core del gruppo, in particolare nell'area Asia/Pacifico. La prevista diminuzione dello Smart Gas Metering è stata accentuata, nel mercato domestico, dalla mancanza di disponibilità di alcuni componenti, e dal non ancora incisivo fatturato realizzato sui mercati esteri. Bene il "new business" del Water Metering, che conferma la bontà della nostra strategia di valorizzazione e salvaguardia, tramite tecnologie avanzate e nuove soluzioni, della risorsa acqua Per il 2022 confermiamo la crescita delle vendite prevedendo per l'anno risultati che portano il Gruppo alla soglia dei 400 milioni di euro di fatturato. A livello di strategia, l'azienda continuerà ad avere come priorità assoluta il servizio ai propri clienti. Per questo scopo il Gruppo potrà continuare ad investire risorse che sosterranno il nuovo footprint produttivo disegnato negli ultimi mesi".

(RV - www.ftaonline.com)