TECMA Solutions, Tech Company specializzata nella Digital Transformation per il settore del Real Estate quotata su Euronext Growth Milan, facendo seguito al comunicato stampa pubblicato il 27 maggio 2022 (il "Comunicato"), in considerazione della quantità e qualità delle manifestazioni di interesse e ordini ricevuti nell'ambito del collocamento privato di cui al Comunicato, comunica che il Consiglio di Amministrazione della Società, riunitosi in data 1° giugno 2022, in forma notarile, ha deliberato di dare ulteriore esecuzione alla delega ai sensi dell'art. 2443 del codice civile conferita dall'Assemblea straordinaria degli Azionisti del 29 aprile 2022 (la "Delega"), aumentando il capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell'art. 2441, quinto comma del codice civile, per un ulteriore ammontare massimo pari ad Euro 2.000.000, comprensivo di sovrapprezzo, mediante l'emissione di un numero massimo di ulteriori 210.527 nuove azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale e aventi godimento regolare (l'"Ulteriore Aumento di Capitale").

In esecuzione delle Delega e in virtù dell'Ulteriore Aumento di Capitale, il Consiglio di Amministrazione della Società ha, pertanto, deliberato di aumentare il capitale sociale per un importo massimo complessivo di Euro 7.000.000, comprensivi di sovrapprezzo, mediante emissione di massime 736.842 nuove azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale e aventi godimento regolare (l'"Aumento di Capitale Complessivo").

Il prezzo di emissione delle nuove azioni complessivamente emesse a valere sull'Aumento di Capitale Complessivo sarà definito al termine della procedura di collocamento, in misura identica per ciascuno dei destinatari, considerando, inoltre, le indicazioni degli investitori in sede di collocamento e, in ogni caso, non sarà inferiore a Euro 9,50 per azione, con la precisazione che l'importo di Euro 0,1270 del prezzo di emissione di ciascuna azione sarà imputato a capitale e il residuo a sovrapprezzo.

L'Ulteriore Aumento di Capitale è stato deliberato in considerazione della quantità e qualità delle domande ricevute nell'ambito del collocamento privato a investitori qualificati, come definiti ai sensi dell'art. 2, paragrafo 1, lettera e), del Regolamento (UE) 2017/1129, come successivamente modificato e integrato, nonché investitori istituzionali esteri con l'esclusione di Stati Uniti d'America, Canada, Giappone e di qualsiasi altro Paese o giurisdizione nei quali l'offerta o la vendita delle azioni oggetto di offerta siano vietate ai sensi di legge o in assenza di esenzioni senza pubblicazione di un prospetto informativo di offerta al pubblico e di quotazione in forza delle esenzioni previste dalla vigente normativa.

L'Aumento di Capitale Complessivo consentirà, come già in precedenza comunicato, di reperire con maggiore facilità, in tempi rapidi e in maniera efficiente, nuove risorse finanziarie necessarie per sviluppare il business della Società e dare ulteriore spinta alla crescita e permetterà alla Società non solo di rafforzare il proprio patrimonio e meglio perseguire le proprie strategie di investimento, ma anche di qualificare il proprio azionariato grazie all'ingresso nel suo capitale sociale di investitori qualificati e/o strategici di primario standing, anche internazionali.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di conferire, in via disgiunta, al Presidente del Consiglio di Amministrazione Marco Signorelli e all'Amministratore Delegato Pietro Mario Adduci, ogni più ampio potere per compiere tutti gli atti e negozi necessari od opportuni ai fini dell'esecuzione dell'Ulteriore Aumento di Capitale, nonché il potere di determinare i termini e le modalità per l'esecuzione del medesimo, inclusa la determinazione dell'esatto ammontare dell'Ulteriore Aumento di Capitale, l'individuazione del numero finale delle azioni di nuova emissione, comprensivo di sovrapprezzo, la definizione del prezzo puntuale di emissione delle azioni di nuova emissione, nonché la determinazione dei lotti di sottoscrizione delle azioni e, in caso di eccesso di domanda, degli eventuali criteri di riparto delle sottoscrizioni nell'ambito del collocamento. Tutte le nuove azioni oggetto della procedura di collocamento privato saranno ammesse a quotazione dalla data di emissione su Euronext Growth Milan, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., essendo fungibili con le azioni ordinarie già quotate della Società.

(GD - www.ftaonline.com)