Telecom Italia -1,4% sottotono. Il Sole 24 Ore scrive che l'ipotesi di contro-OPA rispetto a quella che potrebbe essere lanciata da KKR è difficilmente percorribile a causa dell'ingente riserva di munizioni di cui dispone il fondo USA: quest'ultimo può infatti contare su una lettera di credito da 45 miliardi di dollari di JP Morgan. Il titolo resta in vista degli ostaoli a 0,50 circa, lato superiore del canale che sale dai minimi di ottobre 2020. Dopo aver guadagnato oltre 40 punti percentuali in poche settimane, le quotazioni hanno ora la necessità di consolidare i progressi prima di tentare nuovi allunghi verso obiettivi a 0,5372, picco di febbraio 2020. La permanenza sopra quota 0,43 permetterebbe di mantenere vive le speranze di crescita. Sotto questo limite atteso un affondo verso 0,3655 almeno.

(CC - www.ftaonline.com)