Tenaris tocca con precisione la resistenza offerta a 8,97 dal 38,2% di ritracciamento del ribasso dal picco di maggio 2018 (Fibonacci) e arretra. Senza la rottura dei 9 euro il recente balzo conserverà i tratti di una reazione temporanea. Oltre area 9 9nvece verrebbe inviato un segnale di forza importante, target fino a 10,50 circa. Sotto 8,27 rischio di ricopertura del gap del 25 febbraio con base a 7,70 euro.

(AM - www.ftaonline.com)