Anche quest'anno, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, Terna illumina di rosso i palazzi della propria sede centrale a Roma. Dal tramonto del 25 novembre fino all'alba del giorno successivo, gli edifici romani dell'headquarter del gestore della rete di trasmissione nazionale saranno avvolti da fasci luminosi e ospiteranno sulla facciata la scritta "Terna per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne".

Con questa modalità visiva d'impatto, la società guidata da Stefano Donnarumma intende ancora una volta sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della violenza di genere, accogliendo l'invito lanciato a livello mondiale dall'Onu che, nel 1999, ha istituito proprio in questa data la "Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne".

Terna monitora costantemente i principali indicatori gestionali impiegati per analizzare la parità di trattamento fra uomini e donne. Tali parametri confermano quanto sancito dal Codice Etico del Gruppo, ovvero l'assenza di svantaggi per le donne o disparità significative.

A conferma del grande impegno di Terna teso a favorire e promuovere la gender equality, a gennaio 2021 la società che gestisce la rete elettrica nazionale è stata confermata, per il terzo anno consecutivo, nel Bloomberg Gender Equality Index, l'indice internazionale – con 380 società in 44 Paesi, operanti in 11 diversi settori di mercato – che misura le performance aziendali sui temi della parità di genere e in relazione alla qualità e trasparenza nella loro rendicontazione pubblica.

(RV - www.ftaonline.com)