Tesla rinvia il ritorno alla normalità per la gigafactory di Shanghai. Il produttore Usa di vetture elettriche settimana scorsa aveva ridotto a meno di 200 veicoli al giorno l'output dell'impianto cinese, a causa della carenza di componentistica. Frenata che aveva fatto seguito a settimane di stop causate dal lockdown imposto dalle autorità a causa dell'impennata dei contagi da Covid-19. Tesla aveva previsto di riportare a 2.600 vetture al giorno il ritmo della produzione a partire da lunedì 16 maggio ma ora l'obiettivo è stato rimandato di un'altra settimana al 23 maggio, secondo quanto riporta Reuters. La produzione non è mai andata oltre le 1.200 unità da quando gli effetti del lockdown di Shanghai avevano iniziato a dissolversi. Tesla aveva chiuso in rally del 5,71% venerdì al Nasdaq, in una seduta di netto recupero per il settore tecnologico e per i titoli dei produttori di vetture elettriche.

(RR - www.ftaonline.com)