Secondo quanto comunicato dal National Economic and Social Development Board (Nesdb, agenzia governativa di Bangkok), il Pil della Thailandia è sceso del 2,6% annuo nel primo trimestre 2021, in ulteriore miglioramento rispetto alla flessione del 4,2% dell'ultimo periodo dell'anno scorso (6,4% il declino del terzo trimestre) e sopra al calo del 3,3% del consensus di Reuters. Il dato segna comunque il quinto trimestre consecutivo di contrazione. Su base sequenziale il Pil è invece cresciuto dello 0,2% contro l'1,3% precedente (6,5% il rimbalzo del terzo trimestre) e il ribasso dello 0,8% stimato dagli economisti.

(RR - www.ftaonline.com)