Scambi sostanzialmente sul riferimento per *TIM *a Piazza Affari dopo la debacle di ieri: l'azione passa di mano a 40,88 centesimi con un calo dello 0,02 per cento. Il consiglio di amministrazione del gruppo avrebbe chiesto al presidente Salvatore Rossi di intervenire sulla questione della due diligence da accordare o meno a *KKR *per un'eventuale offerta da 50 centesimi.

Alla maggior parte degli osservatori pare però improbabile che si giunga a una posizione chiara sulla questione prima dell'elezione del presidente della Repubblica che impegna sul tema la politica.

La rete di TIM è infatti un asset strategico sottoposto a golden share. Domani sarebbe anche in calendario un primo cda per la valutazione del breakup dell'azienda tra servizi e rete che sarebbe anche la cifra industriale del nuovo amministratore delegato Pietro Labriola.

L'attesa di oggi è però per la presentazione della nuova offerta sul fisso di Iliad, l'operatore francese che ha già conquistato una fetta importante del mobile in Italia e annuncerà lo sbarco su questa nuova fetta di mercato. Da ricordare anche i rumors di ieri su una possibile fusione tra Iliad e Vodafone per le attività in Italia che potrebbe raggiungere il 36% del mercato e ricavi da circa 6 miliardi di euro.

(GD - www.ftaonline.com)