Il Consiglio di Amministrazione di Tamburi Investment Partners *S.p.A. ("TIP*"), investment/merchant bank indipendente e diversi?cata quotata al segmento Star di Borsa Italiana S.p.A., riunitosi oggi 12 marzo 2021, ha approvato la *proposta di relazione ?nanziaria annuale *per l'esercizio 2020 da sottoporre all'assemblea degli azionistiche verrà convocata per il 29 ed il 30 aprile 2021, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

*RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2020
*Il 2020, anno su cui è ormai super?uo qualunque altro commento, si chiude per TIP con un *utile pro forma di circa 35 milioni *ed un patrimonio netto di oltre 1.068 milioni, in crescita di circa 166 milioni rispetto al 31 dicembre 2019.Al momento attuale, con il progressivo diffondersi dei vaccini, si vede con chiarezza la ?ne del tunnel, anche se non è ancora agevole misurare con ragionevole serenità la distanza da coprire ed i tempi connessi.

Nel periodo appena trascorso TIP ha visto, tra Ie proprie partecipate, tre tipi di reazioni da parte delle maggiori: le più specializzate in aree speci?che, segnatamente servizi IT e per la ?nanza come SESA, BE e Welcome, hanno sensibilmente migliorato i risultati del 2019, superando ogni precedente record; le industriali nel senso più proprio della parola, cioè Prysmian, Interpump, Azimut Benetti, Elica, Beta e Chiorino che, oltre ad Amplifon, Moncler e Roche Bobois, hanno perso un po' di fatturato e un po' di margini, ma hanno sostanzialmente capitalizzato sulle rispettive leadership e raggiunto risultati molto buoni. Hanno invece sofferto un po' OVS ed Eataly, a causa delle chiusure dei punti vendita che sono in parte ancora in corso, pur riuscendo ad ottenere risultati più che soddisfacenti- dato il contesto -sotto il pro?lo economico. L'unico vero crollo nei risultati lo abbiamo visto in Alpitour, ma di questo non siamo preoccupati, anzi.Il quadro generale che emerge per il gruppo TIP è pertanto ottimo.

Non a caso quasi tutte Ie partecipate quotate in borsa hanno di recente ritoccato verso l'alto i rispettivi record di prezzo ed anche TIP e tornata sui massimi di sempre.Nel 2020, dopo un buon avvio ?no a metà febbraio.

Il *prezzo delle azioni TIP *ha subito, anche se in misura meno marcata di molti altri titoli, il calo causato dalle conseguenze del virus. Di recente il prezzo delle azioni TIP è tornato a livelli soddisfacenti, pur se ancora disallineati al sottostante degli investimenti in portafoglio. Il consueto gra?co del titolo TIP alI'11 marzo 2021 evidenzia comunque sempre, sul quinquennio trascorso, un'ottima performance del titolo, +142,5%; il total return per i soci di TIP nei cinque anni - rispetto a tale data - è stato del 149,3%, con una media annua del 29,9%. Il total return è calcolato prendendo in considerazione la performance delle funzioni TIP, i dividendi distribuiti e la performance dei warrant TIP 2015-2020 assegnati gratuitamente agli azionisti.

Oltre al forte incremento del patrimonio netto già segnalato, elemento fondamentale per i soci é che il *VIN *- Valore Intrinseco Netto - del titolo TIP è ad oggi leggermente sotto i 9 euro.Non a caso uno degli investimenti più rilevanti del 2020 ha riguardato le azioni proprie.

Il risultato economico pro forma del 2020 di TIP - come noto per noi ben più signi?cativo di quello costruito applicando gli IFRS 9 - bene?cia dei proventi registrati in relazione all'*assegnazione di azioni Amplifon ai soci di Asset Italia *che avevano partecipato all'investimento in Ampliter e in relazione all'acquisizione di una partecipazionedi collegamento in ITH/SESA.
Infatti, a seguito della cessazione del patto parasociale tra Asset Italia 2 S.r.l, e Ampli?n S.r.l., società controllante di Amplifon S.p.A. tramite Ampliter S.r.l., è stata realizzata un'operazione che ha comportato l'assegnazione di circa 6.100.000 azioni Amplifon ai soci di Asset Italia S.p.A. (di cui 1.346.661 a TIP) che hanno partecipato all'investimento in Ampliter.

Nel conto economico pro forma questa operazione ha comportato la registrazione di una plusvalenza di circa 28,5 milioni. Al 31 dicembre 2020 TIP detiene complessivamente n. 7.384.697 azioni Amplifon pari al 3,26% del capitale sociale.Inoltre nel mese di luglio TIP ha sottoscritto un aumento di capitale di ITH S.p.A., la controllante di SESA S.p.A., incrementando così la propria quota di partecipazione in ITH al 20,64%. L'operazione rafforza ulteriormente la partnership in essere tra TIP ed il gruppo SESA, che sta dimostrando ulteriori crescite delle proprie quote di mercato in Italia ed una graduale penetrazione in Europa.

Il *patrimonio netto consolidato *al 31 dicembre 2020 di TIP era di oltre 1.068,3 milioni - dopo aver distribuito nell'esercizio dividendi per 14,3 milioni, effettuato acquisti di azioni proprie per quasi 37 milioni e bene?ciato dell'introito per l'esercizio dei Warrant per circa 67 milioni - rispetto ai 902,5 milioni del 31 dicembre 2019 e ai circa 835 milioni del 30 giugno 2020.

I proventi ?nanziari pro forma del periodo hanno bene?ciato anche di plusvalenze di circa 7,7 milioni realizzate sul disinvestimento di azioni Ferrari.

Il risultato pro forma comprende anche svalutazioni di partecipazioni per 26,8 milioni, principalmente riferite ad Hugo Boss, tuttora a livelli di quotazione incredibilmente bassi per il settore ed il tipo di società.

La quota di risultato delle partecipazioni collegate, riassumibile in un provento di circa 26,2 milioni, comprende i risultati negativi di Alpitour *e *OVS, cioè due delle società che hanno maggiormente subito l'impatto del lock-down. Tali perdite sono state parzialmente compensate dai buoni risultati di altre società, in particolare Interpump, Roche Bobois,BE *e *SESA.

La partecipazione detenuta tramite TIPO nel gruppo *Chiorino *ha assunto la quali?ca di collegata per la stessa TIPO.

I *ricavi per advisory *sono stati di circa 4,4 milioni, rispetto a circa 7 milioni nel 2019, mentre i costi operativi sono stati inferiori a quelli del 2019; gli oneri per gli amministratori esecutivi sono molto diminuiti in quanto - come noto - correlati alle performance economiche pro forma del gruppo TIP.

La liquidità riveniente dall'introito del bond emesso a dicembre 2019 e dall'esercizio dei warrant è stata impiegata in obbligazioni e titoli di stato, sia in euro che in dollari. Si è proceduto ad effettuare anche investimenti di "copertura" rispetto agli asset in portafoglio.
Ciò ha consentito di compensare i cali borsistici nei primi mesi dell'anno con la realizzazione di plusvalenze per oltre 5 milioni, mantra l'aggiornamento al fair value degli ETF short in portafoglio al 31 dicembre 2020 ha, a tale data, comportato un onere di circa 2,5 milioni.I dividendi incassati, a livello di consolidate, sono stati di 3,7 milioni, in diminuzione rispetto ai 5,5 milioni al 2019.Gli interessi attivi, Ie variazioni di fair value imputate a conto economico e Ie differenze cambio sono ammontati a circa 15,8 milioni. Gli interessi passivi e gli altri oneri ?nanziari hanno inciso per circa 15,5 milioni.

Nel maggio del 2020 TIP ha sottoscritto una quota - più che proporzionale rispetto alla percentuale di investimento detenuta - dell'aumento di capitale promosso dalla collegata Clubitaly.Nel mese di ottobre, dopo un precedente investimento addizionale di circa 250 mila euro, è stato ulteriormente incrementato l'investimento in Buzzoole, per circa 500 mila euro, nell'ambito di un aumento di capitale di complessivi 5 milioni che ha visto anche l'ingresso di CDP Venture Capital Sgr.

In novembre TIP ha acquisito ulteriori n. 5.500.000 azioni di BE - Shaping the Future S.p.A. ("BE"), società anch'essa quotata al segmento Star di Borsa Italiana. Per effetto dell'operazione la partecipazione detenuta da TIP in BE è salita dal 23,412% al 27,489%.

Sempre in novembre sono stati sottoscritti strumenti ?nanziari partecipativi emessi dalla collegata *Digital Magics *con un investimento di circa 450 mila euro.

Sono inoltre proseguiti gli acquisti di azioni *proprie per quasi 37 milioni, di azioni *Prysmian, per circa 23,7 milioni, di azioni *OVS *per circa 2,2 milioni e di azioni *FCA *per circa 17,8 milioni.

In marzo tutte le azioni Prysmian *detenute direttamente da TIP sono state cedute, a fronte di un *?nanziamento fruttifero, alla controllata Clubtre.

La *posizione ?nanziaria netta consolidata *del gruppo TIP - tenuto anche conto del prestito obbligazionario e del ?nanziamcnto in essere nella controllata Clubtre - ma senza considerare attività ?nanziarie non correnti ritenute sotto il pro?lo gestionale liquidità utilizzabile a breve - al 31 dicembre 2020 era negativa per circa 366,3 milioni di euro, rispetto ai circa 300 milioni al 31 dicembre 2019.

Nel mese di aprile è stato rimborsato il *prestito obbligazionario TIP 2014-2020 *di 100 milioni.

Sempre in aprile TIP ha ricevuto circa 5 milioni da *Te?n *(holding di OCTO Telematics) a rimborso degli interessi maturati e di parte della linea capitale dei ?nanziarncnci erogati.Nel mese di luglio è stato ?nalizzato il ri?nanziamento di Clubtre che ha comportato l'accensione di un nuovo margin loan per 100 milioni e il rimborso del precedente ?nanziamento residuo di 99,1 milioni in scadenza nel 2020.

Le principali partecipate quotate: Amplifon, BE, Elica, Interpump, Moncler, OVS, Prysmian e Sesa hanno comunicato dati relativi al 2020, di tutto l'esercizio o dati intermedi, che presentano buoni risultati per l'ultimo trimestre - in sostanziale progressione rispetto al terzo trimestre - che hanno parzialmente compensato gli impatti negativi collegati alla pandemia che si erano manifestati principalmente nel primo semestre. Anche Ie attività di altre partecipazioni, dirette e indirette, hanno espresso dati incoraggianti nell'ultimo trimestre.

*EVENTI RILEVANTI SUCCESSIVI AL DICEMBRE 2020
*II 12 gennaio 2021 Clubtre ha ceduto, tramite una procedura di Accelerated BookBuiIding, *10 milioni di azioni Prysmian *ad un prezzo unitario, al netto delle commissioni, di 29,10 euro. Tale operazione ha generato una plusvalenza, a livello di bilancio consolidato, di circa 98 milioni (circa 140,3 milioni nel bilancio separato di Clubtre).Tale operazione rappresenta un parziale realizzo del rilevante investimento effettuato nel 2010 nell'ambito di un club deal che aveva coinvolto importanti family office. A seguito dell'operazione Clubtre continua a detenere un signi?cativo investimento in Prysmian, n. 3.577.436 azioni, pari alI'1,334% del capitale sociale.

In gennaio è stato incassato il dividendo straordinario FCA che, per TIP, è ammontato a 2,7 milioni.

In febbraio sono state ?nalizzate le operazioni necessarie a rendere operativo il progetto *ITACA EQUITY *con una dotazione di 600 milioni, di cui circa 100 da parte di TIP, 2 milioni dei quali già versati. II progetto ITACA, promosso da TIP con tre partner di altissimo livello in questo speci?co segmento: Sergio Iasi, Angelo Catapano e Massimo Lucchini, ha comportato la nascita di ITACA EQUITY HOLDING S.p.A. che opererà con investimenti in capitale di rischio di aziende che attraversino dif?coltà ?nanziarie e/o di necessità di turnaround strategico e/o organizzativo.Tale struttura consentirà ai circa 40 family office partecipanti di analizzare le proposte concrete e investire in ogni singola proposta, secondo lo schema societario già collaudato con Asset Italia, solo in caso d'interesse.

Sempre in febbraio TIP ha promosso un'offerta in contanti per l'acquisto del 100% delle azioni TIPO, di cui TIP già detiene il 29,29%. L'offerta è rivolta anche all'acquisto delle quote detenute dai partecipanti al club deal Beta Utensili *S.p.A. (ulteriori rispetto a quelle detenute dal socio di maggioranza di Beta Utensili S.p.A.) per un esborso totale massimo di 134,5 milioni. La conclusione è prevista entro aprile.Sono inoltre proseguiti gli acquisti di azioni proprie, per circa 4,6 milioni.In marzo TIP ha acquisito il 20% in DV Holding S.p.A., società controllante del gruppo *DoveVivo, leader europeo del co-living e l'8% di Alimentiamoci.

*TIP - CULTURA DELLA SOSTENIBILITA'
*TIP ha deciso di pubblicare, per Ia prima volta, un documento che faccia emergere l'approccio che da sempre contraddistingue TIP sia nella realizzazione degli investimenti sia nel promuovere la crescita delle partecipate e, più in generale, sull'etica di fondo del nostro modus operandi e suIl'attenzione alla sostenibilità nel senso più pieno del termine. La stessa ?loso?a di Fondo dell'intero "progetto TIP" nasce dal desiderio dei Fondatori di dare vita ad una piattaforma di strumenti ?nanziari per aiutare le imprese a rafforzarsi e niente è più importante, in un'ottica di sviluppo sano, della capacità di essere patrimonialmente forti, per cui ancor più "sostenibili".

*EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
*L'avvio delle vaccinazioni in tutto il mondo rappresenta l'aspetto più importante per poter costruire qualunque previsione. I tempi per la de?nitiva normalizzazione restano incerti ma il vero interrogativo da porsi è quale e come sarà la futura "normalizzazione": abitudini evolute ma in qualche caso stravolte, atteggiamenti sui consumi e sugli investimenti ancora tutti da comprendere e, ancor più, gli impatti delle stesse sui conti delle aziende, in ogni angolodel pianeta. In parallelo, di recente, molti economisti e banche hanno riacceso l'attenzione sugli incrementi ipotizzabili dell'in?azione; fino a poche settimane fa da rincorrere e stimolare, oggi tra i maggiori timori. Inoltre materie prime e costi dei trasporti, con sensibili conseguenze sulla logistica delle imprese, stanno avendo incrementi imprevisti quantorilevanti, inserendo così ulteriori elementi rischio e di incertezza.

A fronte di ciò TIP comunque si continua a presentare sui mercati con tre grandi forze:

  1. il portafoglio partecipazioni è oggettivamente composto da aziende leader - mondiali, europee od italiane - e pertanto, come in ogni altra crisi, la forza del posizionamento sarà fondamentale e gli effetti, sia a livello strategico che operativo, dovrebbero essere ben piu limitati che su società più deboli, come peraltro si è visto per moltissime delle partecipazioni in portafoglio negli ultimi dodici mesi;

  2. il livello di indebitamento di tutte le società in cui TIP detiene una quota è assai limitato ed anche questa caratteristica è stata storicamente importantissima per limitare i danni rivenienti da periodi di crisi, di qualunque tipo;

  3. TIP non ha mai avuto tante liquidità immediatamente utilizzabili. Dispone dell'introito del bond da 300 milioni emesso in dicembre 2019, al lordo del rimborso del bond precedente da 100 milioni, e dei proventi del disinvestimento parziale su Prysmian, ma anche delle disponibilità della partecipata Asset Italia, che ha ?nora investito circa la metà dei 550 milioni a disposizione e dei 600 milioni di ITACA, che è all'inizio dell'attività.

In un periodo come quello che si sta prospettando i tre elementi di cui sopra risulteranno molto importanti sia per il sostegno che per lo sviluppo dell'attività.

Data la tipologia cli attività di TIP non è, come sempre, facilmente prevedibile l'andamento economico dell'esercizio in corso. I risultati dipenderanno molto dalle dinamiche dei mercati, dalladinamica delle vaccinazioni, ma anche dalle opportunità che si manifesteranno nel futuro. I budget 2021 delle aziende, sia partecipate che potenziali target, sono tutti ancora avvolti da molte incertezze ed ancor più i piani pluriennali, per cui provare ad ipotizzare scenari o addirittura programmi speci?ci è a dir poco azzardato.

*AZIONI PROPRIE
*Le azioni proprie in portafoglio al 31 dicembre 2020 erano n. 16.131.801 pari all'8,749% del capitale sociale. Alla data dell'11 marzo 2021 le azioni proprie in portafoglio erano n. 16.779.088 rappresentative del 9,100% dcl capitale.

*RISULTATI DI TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A.
*Il bilancio separate presenta un utile di 32.502.986 euro, che non tiene conto di proventi e plusvalenze per 38,5 milioni che, non transitate nel conto economico, sono state direttamente trasferite patrimonialmente da riserva OCI a utili portati a nuovo.Al 31 dicembre 2020 il patrimonio netto di TIP S.p.A. era di 760.344.020 euro e la posizione ?nanziaria netta negativa per 170.965.423 euro.

*DIVIDENDO ED ALTRE DELIBERE
*Il Consiglio di Amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,100 euro (al lordo delle ritenute di legge) per azione con data stacco al 24 maggio 2021 e con messa in pagamento il 26 maggio 2021.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l'assegnazione di n. 3.500.000 opzioni a valere sul piano di stock option denominato "Piano di Incentivazione TIP 2014/2021" approvato dall'assemblea della Società in data 9 aprile 2014 e parzialmente modi?cato in data 29 aprile 2016. Per maggiori informazioni in merito si rimanda allo speci?cocomunicato stampa che verrà pubblicato e al documento informativo redatto ai sensi deIl'art. 84-bis del Regolamento Consob 11971/1999 disponibile sul sito internet della società, sezione "Corporate Governance/Assemblee".

II Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari Claudio Berretti dichiara, ai sensi del comma 2 art. 1 54 bis del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

(GD - www.ftaonline.com)