Il Consiglio di Amministrazione di Toscana Aeroporti, società quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana che gestisce gli aeroporti di Firenze e di Pisa riunitosi in data 8 settembre 2021, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021 confermando i risultati preliminari consolidati pubblicati il 10 agosto 2021.

"Il costante e progressivo incremento del traffico passeggeri registrato nei due aeroporti di Firenze e Pisa nei mesi di giugno, luglio e agosto seppur ancora distante dal periodo pre-pandemia, unito ai segnali di dinamismo provenienti dalle compagnie aeree, ci consente di guardare con ottimismo ai prossimi mesi pur consapevoli della difficoltà del settore aeroportuale. L'implementazione del green pass e il positivo andamento della campagna vaccinale sono stati fattori fondamentali nel favorire la ripresa. Auspichiamo, ora l'adozione definitiva di standard univoci a livello internazionale", ha commentato il Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai.

Ecco in sintesi i risultati principali.

Risultati consolidati del primo semestre 2021:

  • Traffico passeggeri del Sistema Aeroportuale Toscano in flessione del 60,6% rispetto al primo semestre del 2020, periodo solo parzialmente influenzato dagli effetti della pandemia da Covid-19.

  • Ricavi operativi pari a 11,9 milioni di euro (19,5 milioni di euro nel primo semestre 2020).

  • EBITDA negativo per 8,3 milioni di euro al 30 giugno 2021 rispetto al valore,anch'esso negativo, di 5,4 milioni di euro dello stesso periodo del 2020.

  • Il risultato netto di periodo del Gruppo negativo per 13,3 milioni di euro rispetto alla perdita di 8,9 milioni di euro del primo semestre del 2020.

Risultati consolidati del secondo trimestre 2021:

  • Traffico passeggeri: 329.798 rispetto ai 23.582 dello stesso periodo del 2020 (+1.298,5%).

  • Ricavi operativi pari a 7,9 milioni di euro a fronte dei 2,7 milioni di euro del secondo trimestre del 2020(+194,4%).

  • EBITDA in recupero di 2,3 milioni di euro: il valore negativo di 2,5 milioni di euro del secondo trimestre del 2021 si confronta col valore negativo di 4,8 milioni di euro dello stesso periodo del 2020.

  • Risultato netto di periodo in miglioramento: da un valore negativo di 6,0 milioni di euro del secondo trimestre del 2020 si passa ad un valore negativo di 5,6 milioni di euro dello stesso periodo del corrente anno.

(GD - www.ftaonline.com)