In data odierna il Consiglio di Amministrazione di TrenDevice, uno dei principali player italiani nell'economia circolare, attivo nel settore del ricondizionamento di prodotti hi-tech di fascia alta che si propone come instant buyer effettuando il ritiro gratuito a domicilio da privati e aziende, ha esaminato e approvato i c.d. *KPI *(Key Performance Indicator) del primo trimestre 2021 (Q1), che comprendono i ricavi e i dati relativi al contributo ambientale, in termini di minori emissioni di CO2.

Al 31 marzo 2021, i ricavi *di TrenDevice risultano pari a Euro 2.076 migliaia, in crescita del 26% rispetto agli Euro 1.642 migliaia registrati nel primo trimestre del 2020. Cresce ulteriormente anche il contributo ambientale della Società grazie al modello basato sull'economia circolare e alla scelta di prodotti ricondizionati da parte dei clienti di TrenDevice, *nel Q1 2021 sono 349 le tonnellate stimate di CO2 non immesse nell'ambiente, in crescita dell'11% rispetto alle 315 tonnellate del Q1 2020.

Alessandro Palmisano, CEO e co-founder di TrenDevice commenta: "Anche il primo trimestre 2021 è stato soddisfacente ed in linea con le aspettative del management. Gli investimenti avviati a fine 2020, grazie ai proventi dell'IPO, hanno già iniziato a generare ritorni positivi sui ricavi. L'aumento del contributo ambientale, che va di pari passo con la nostra crescita grazie al modello virtuoso della circular economy, è il migliore dei messaggi possibili in occasione della «Giornata Mondiale della Terra»".


Si precisa che i dati esposti nel presente comunicato non sono assoggettati a revisione legale dei conti né a verifica da parte del collegio sindacale.

(GD - www.ftaonline.com)