Ubs alza il target su Generali Ass. da 14,7 a 15,8 euro e conferma la raccomandazione "neutral". Per gli esperti l'operazione su Cattolica Ass. è "potenzialmente positiva per Generali" e riduce il rischio M&A. Generali è in sostanziale parità al momento, -0,12% a 16,91 euro (massimo intraday a 16,97). Solo la rottura di 17,06 sarebbe un segnale di forza che permetterebbe la ricopertura del gap ribassista del 24 maggio con lato alto a 17,44 euro.

(AM - www.ftaonline.com)