Ue: Commissione, siamo ancora in recessione

Risposta politica assicura supporto e indicatori migliorano

(ANSA) - BRUXELLES, 29 GIU -Per la Commissione Ue l'economia vive ancora una ''fase di recessione'' ma la politica da' ''un supporto tangibile'' secondo uno studio.Questo riguarda ''l'attivita' economica dell'area euro'' e ''gli indicatori della fiducia cosi' che i mercati finanziari hanno iniziato a trasmettere alcuni primi segnali di miglioramento''. La Commissione sottolinea che esistono segnali incoraggianti di stabilita' sulla maggior parte dei mercati finanziari, anche se la situazione ''resta fragile''.Le condizioni di finanziamento nella zona dell'euro sono migliorate anche grazie al minor costo del denaro, informa il rapporto, tuttavia la crescita di liquidita' e credito negli ultimi mesi ha ''subito un rallentamento''. Le misure messe in atto dal settore bancario hanno permesso di evitare un ''affossamento'' del sistema finanziario. Queste misure, per Bruxelles, hanno avuto un impatto positivo sui capitali delle banche e per l'accesso ai finanziamenti. Tuttavia il processo verso il ritorno a una situazione normale non e' ancora terminato e ed e' da ritenersi tuttora ''fragile''. Per quanto riguarda i conti pubblici, l'esecutivo Ue spiega che questi ultimi sostengono ''significativamente'' l'attivita' economica nell'area dell'euro e che la ''pressione'' sulle finanze pubbliche ''sta aumentando''.