Ue: persi 1.900.000 posti lavoro nei primi 3 mesi 2009

Calo dello 0,8% rispetto al 2008, cosi' anche in Italia

(ANSA) - BRUXELLES, 15 GIU - Nel primo trimestre 2009 nell'Ue sono stati persi 1.916.000 posti di lavoro, 1.220.000 nella sola zona euro. Lo comunica Eurostat. In termini percentuali, l'occupazione ha subito un calo dello 0,8% sia nell'area euro che nell'Ue-27, il doppio rispetto all'ultimo trimestre del 2008. Calo dello 0,8% anche in Italia, mentre, tra i principali Paesi di Eurolandia, si registra un -6,4% in Spagna, un -0,7% in Francia e un +0,1% in Germania. Secondo quanto rileva l'Eurostat, sia nella zona euro che nell'Ue a 27 l'occupazione e' calata dell'1,2% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno. Il crollo piu' significativo si e' registrato in Lettonia, dove l'occupazione e' precipitata dell'8,2%, e in Estonia, scesa del 7,2%. L'Eurostat stima che nel primo trimestre del 2009, nell'Ue a 27, erano 223.8 milioni gli uomini e le donne con un lavoro, di cui 146.2 milioni nell'area euro. (ANSA).