Unicredit +3,3% tonica: poco fa il gruppo ha comunicato che il "perfezionamento dell'acquisizione di Aviva S.p.A. da parte di CNP avvia la fase finale di ulteriore valorizzazione della partnership esistente tra UniCredit S.p.A. e CNP sulla base dell'accordo sottoscritto tra UniCredit S.p.A. e CNP il 3 marzo 2021". Il 9 dicembre prossimo si terrà lo Strategy Day con presentazione del primo piano industriale elaborato dall'a.d. Andrea Orcel. Il titolo sta cercando di dare seguito alla reazione avviata dopo il test del duplice supporto offerto in area 10,42 dalla trend line che sale dai minimi di ottobre 2020 e dalla media esponenziale a 200 giorni. Il ritorno sopra quota 11/11,05 permetterebbe di stemperare le recenti tensioni prospettando un riavvicinamento agli ostacoli presenti tra 11,57 e 11,78 circa. Sotto 10,42 rischio invece di estensione della correzione in atto dai top di ottobre verso quota 10,00 e poco più sotto fino a 9,87 circa, quota pari al 38,2% di retracement di tutta la salita dell'ultimo anno.

(CC - www.ftaonline.com)