Il Consiglio di Amministrazione di Vetrya ha approvato un'operazione di rafforzamento patrimoniale da sottoporre all'assemblea degli azionisti, che prevede.

• una proposta di aumento di capitale sociale riservato al socio Aglaia Holding S.r.l. per un importo complessivo di Euro 250.000, funzionale all'accesso al Fondo Patrimonio PMI promosso da Invitalia
• una proposta di aumento di capitale sociale in opzione per un importo complessivo massimo di Euro 1,5 milioni; Aglaia Holding S.r.l. ha dichiarato il proprio sostegno all'operazione impegnandosi a sottoscrivere l'aumento fino a massimi Euro 750.000
• una proposta di emissione di un prestito obbligazionario convertibile cum warrant riservato ad un investitore istituzionale specializzato

Proposta di modifica dello Statuto sociale ai fini dell'adeguamento alle modifiche apportate al Regolamento Emittenti AIM Italia

Il Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Vetrya, Luca Tomassini, ha dichiarato: "Il 2020 è stato un anno molto complesso. Nel giro di qualche settimana la diffusione del virus Covid19 ha cambiato il mondo, avviando una delle più complicate crisi economiche e sociali della storia contemporanea. La rapida diffusione della pandemia ci ha imposto di rivedere i modelli di vita, sociale, aziendale. La nostra Società ha reagito prontamente a questa discontinuità, anticipando il Piano industriale ad inizio 2021. Questa irreversibile trasformazione in atto – continua Tomassini – offre nuove e importanti occasioni di crescita e sviluppo per aziende come la nostra: cloud, video, intelligenza artificiale, e-payment, IoT, 5G, big data e device connessi rappresentano i pilastri dello sviluppo economico dei prossimi anni. Oggi la nostra Società è in condizione di affrontare nuove stagioni di crescita, sviluppo, innovazione con impegno e determinazione. Le operazioni finanziare che abbiamo deliberato costituiscono le fondamenta solide su lungo periodo per la crescita futura del nostro gruppo".

(RV - www.ftaonline.com)