Il CDA di Vetrya approva la relazione finanziaria consolidata al 30 giugno 2021 e delibera l'avvio delle analisi volte ad individuare possibili soluzioni di superamento della situazione di tensione economico-finanziaria aziendale.

Ricavi consolidati totali pari a 4,77 mln di Euro (21,50 mln di Euro nel 1° semestre 2020) e risultato netto consolidato pari a -13,00 mln di Euro (-6,61 mln di Euro nel 1° semestre 2020); EBITDA consolidato -3,65 mln di Euro (-3,52 mln di Euro nel 1° semestre 2020); patrimonio netto consolidato -10,7 mln di Euro (1,29 mln di Euro al 31 dicembre 2020); Posizione Finanziaria Netta consolidata al 30 giugno 2021 pari a 16,29 mln di Euro, contro i 12,58 mln di Euro al 31 dicembre 2020.

Evoluzione prevedibile della gestione
Vetrya S.p.A. presenta una perdita pari a -13.043.955 Euro che genera un patrimonio netto negativo di bilancio separato pari a -11.374.474 Euro Vetrya, al fine di uscire dalla situazione di crisi aziendale, ha deciso di far ricorso alla procedura concorsuale che consenta una continuità aziendale nell'ottica di risanamento d'impresa, conservazione dei complessi aziendali e salvaguardia della forza lavoro. La Società procederà unitamente ai propri advisor a predisporre il nuovo piano industriale successivamente alla scelta della procedura concorsuale più appropriata e utile per risolvere la crisi aziendale. Il Consiglio di Amministrazione della Società ha altresì deliberato l'avvio delle necessarie analisi, volte ad individuare possibili soluzioni di superamento della situazione di tensione economicofinanziaria aziendale, anche avvalendosi di professionisti esperti della materia, nonché di convocare a stretto giro (e, comunque, entro 10 giorni dalla data della presente riunione) una nuova riunione del Consiglio di Amministrazione per aggiornamento sulle analisi frattanto avviate e informativa al mercato.

(RV - www.ftaonline.com)