Il Consiglio di Amministrazione di Vimi Fasteners ha approvato in data 31 marzo 2021 il progetto di bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2020 redatto secondo i principi contabili internazionali (IAS/IFRS), nonché il bilancio consolidato relativo all'esercizio 2020, redatto secondo gli stessi principi contabili. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato di convocare l'Assemblea ordinaria e straordinaria dei Soci in data 28 aprile 2021, in unica convocazione, per l'approvazione, tra l'altro del bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2020.

*PRINCIPALI DATI ECONOMICI, PATRIMONIALI E FINANZIARI SU BASE CONSOLIDATA AL 31 DICEMBRE 2020 *

*RICAVI
*I ricavi dell'esercizio ammontano a 39,1 milioni di euro con una riduzione del 17% rispetto all'anno precedente a causa della pandemia da Covid 19 e la conseguente contrazione dei principali settori di mercato nei quali il Gruppo opera. Dopo un primo bimestre allineato al 2019 i mesi di marzo, aprile e maggio hanno evidenziato una significativa riduzione del fatturato, per poi risalire ai livelli di inizio anno nel mese di giugno. Il primo semestre è risultato particolarmente colpito dagli effetti del lockdown con una riduzione del 21% rispetto al 2019; nel secondo semestre la contrazione si è attenuata attestandosi comunque al 13%. La riduzione dei ricavi è stata più sensibile verso la clientela che opera nella filiera automotive ed in particolare in quella delle autovetture. Un settore importante per Vimi Fasteners che tuttavia ha ridotto significativamente il suo peso sul fatturato negli ultimi anni per la diversificazione produttiva intrapresa verso altri settori industriali.

*EBITDA
*L'EBITDA dell'esercizio risulta in miglioramento di oltre un punto percentuale passando dall'8,8% del 2019 al 10,1% del 2020. In valore assoluto l'EBITDA si attesta a 4 milioni di euro rispetto ai 4,2 milioni di euro dell'esercizio precedente. Questo risultato è riconducibile al miglioramento dell'efficienza produttiva nel rinnovato stabilimento di Novellara assieme ad un'attenta gestione dei costi di struttura.

*UTILE NETTO
*La perdita di esercizio è di 0,25 milioni di euro che si confronta con un utile di 1,1 milioni di euro dell'anno precedente. Come nel 2019, il risultato risente del livello degli ammortamenti derivanti dal piano di investimenti realizzati negli anni precedenti.

*POSIZIONE FINANZIARIA NETTA
*Al 31 dicembre 2020 la Posizione Finanziaria Netta risulta allineata al valore di fine 2019 pari a 19,6 milioni di euro. Un risultato soddisfacente se si considera l'impatto del lockdown e la conseguente significativa riduzione dei volumi di vendita. Tale valore include l'Earn Out di 3,8 milioni di euro da corrispondere ai vecchi soci della controllata MF Inox; l'importo risulta inferiore di 1 milione di euro rispetto al 2019 dopo aver corrisposto una quota parte nell'esercizio corrente. I finanziamenti a medio lungo termine aumentano in modo consistente dopo l'accensione di un finanziamento di 5,6 milioni di euro, con rimborso in 5 anni; contestualmente sono diminuiti quelli a breve termine.

*EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
*A partire dalle prime settimane del 2021 è aumentato l'ingresso settimanale di nuovi ordinativi da parte dei clienti, andamento che si conferma anche nel mese di marzo, trainato dai settori automotive, industriale ed agricolo. L'aumento della domanda trova la sua origine sia nella ricostituzione delle scorte di magazzino che, nell'aumento della domanda sostenuta dalle politiche di sviluppo e sostegno all'economia portate avanti dai maggiori paesi industrializzati. Si prevede una forte crescita dei mercati anche nella seconda parte del 2021, a seguito del programma di vaccinazione su larga scala della popolazione mondiale. Si prevede quindi un esercizio 2021 in crescita, con ricavi simili a quelli del 2019 e un significativo aumento della redditività industriale.

*AUTORIZZAZIONE ALL'ACQUISTO E DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE
*L'Assemblea dei Soci sarà chiamata ad approvare in data 28 aprile 2021 il progetto di acquisto e vendita di azioni proprie. L'autorizzazione avrà durata pari a diciotto mesi a far data dalla delibera assembleare. L'autorizzazione all'acquisto, da effettuarsi direttamente e/o tramite intermediari secondo le modalità di legge, è relativa ad un controvalore massimo pari a 1.000.000 (un milione) di Euro. Il prezzo non potrà discostarsi, né in diminuzione, né in aumento, per più del 20% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo della Società nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola operazione. L'acquisto e l'alienazione di azioni proprie, saranno effettuate allo scopo di (i) utilizzare le azioni proprie, direttamente o tramite intermediari, in eventuali operazioni di stabilizzazione e/o a sostegno della liquidità del titolo della Società; ii) utilizzare le azioni proprie per l'assegnazione ai beneficiari di eventuali piani di stock option e/o stock grant deliberati dai competenti organi sociali; (iii) consentire l'utilizzo delle azioni proprie nell'ambito di operazioni connesse alla gestione caratteristica ovvero di progetti coerenti con le linee strategiche che la Società intende perseguire, in relazione ai quali si concretizzi l'opportunità di scambi azionari; (iv) utilizzare le Azioni Proprie per consentire una efficace gestione del capitale della Società, creando opportunità di investimento anche in relazione alla liquidità sostenibile. Per ogni ulteriore informazione relativa all'autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie si rinvia alla relazione illustrativa degli amministratori, che sarà pubblicata nei termini e secondo le modalità previste dalla disciplina di legge e di regolamento vigente.

*MODIFICA DELLO STATUTO SOCIALE AI FINI DELLA PREVISIONE DELLA FIGURA DEL PRESIDENTE ONORARIO
*L'Assemblea dei Soci del 28 aprile 2021 sarà chiamata deliberare, tra l'altro, sulla proposta di modifica dello Statuto Sociale in merito all'istituzione della figura del Presidente onorario della Società. Il Presidente onorario potrà essere scelto tra personalità di grande prestigio che abbiano contribuito negli anni all'affermazione e allo sviluppo della Società. Tale Figura, anche se non rivestirà la carica di Amministratore, potrà intervenire, senza diritto di voto e solo con funzioni consultive, alle riunioni del Consiglio di Amministrazione, nonché alle Assemblee. Al Presidente onorario potranno essere altresì affidati incarichi di rappresentanza della Società.

*VERIFICA DEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DI CUI AL PIANO DI STOCK GRANT 2018-2020
*Relativamente al Piano di Stock Grant approvato dall'assemblea degli azionisti in data 6 luglio 2018 avente una durata pari a 3 esercizi e a cui si rimanda per maggiori informazioni, il Management della Società ha sottoposto all'Amministratore indipendente Dott. Ivano Accorsi, l'informativa (i) sulla prospettata verifica del raggiungimento degli obiettivi di cui al Piano, e, in particolare, del raggiungimento del solo Obiettivo Quotazione nonché (ii) della conseguente attribuzione delle Azioni al Beneficiario. L'Operazione si configura come "Operazione tra Parti Correlate", in quanto il Beneficiario dell'attribuzione delle Azioni di cui al Piano è l'Amministratore Delegato della Società. L'Operazione stessa si configura come di "Minore Rilevanza" ai sensi dell'art. 7 del Regolamento OPC Consob in quanto il rapporto tra il controvalore dell'Operazione e il patrimonio netto consolidato del Gruppo Vimi Fasteners al 30 giugno 2020 non supera la soglia di rilevanza del 5%, di cui all'Allegato 3 del Regolamento OPC Consob.

*ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI
*I Signori Azionisti di Vimi Fasteners S.p.A. (la "Società") sono convocati in sede ordinaria e straordinaria, convenzionalmente presso la sede sociale della Società, in Via Labriola n. 19, Novellara (RE), mercoledì 28 aprile 2021 alle ore 10:30, in prima convocazione, per discutere e deliberare sul seguente ORDINE DEL GIORNO

Parte straordinaria:
1. Modifica dell'art. 12 dello Statuto Sociale ai fini del recepimento delle modifiche in materia di OPA e di revoca dalle negoziazioni previste dal nuovo Regolamento Emittenti AIM Italia. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

  1. Modifica dello Statuto Sociale ai fini della previsione della figura del Presidente Onorario. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

*Parte ordinaria:
*1. Approvazione del Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020. Relazioni del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della Società di Revisione. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Presentazione del bilancio consolidato del Gruppo al 31 dicembre 2020.

  1. Destinazione del risultato di esercizio. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

  2. Autorizzazione all'acquisto e alla disposizione di azioni proprie. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

  3. Nomina del Consiglio di Amministrazione. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
    4.1. Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione.
    4.2. Determinazione della durata in carica del Consiglio di Amministrazione.
    4.3. Nomina dei componenti del Consiglio di Amministrazione.
    4.4. Determinazione del compenso dei componenti il Consiglio di Amministrazione.

  4. Nomina del Collegio sindacale. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
    5.1. Nomina dei componenti del Collegio sindacale.
    5.2. Determinazione del compenso del Collegio sindacale.

  5. Nomina del Presidente Onorario. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
    6.1. Nomina del Presidente Onorario.
    6.2. Determinazione del compenso del Presidente Onorario.

Si prevede sin d'ora che l'Assemblea potrà costituirsi e deliberare in prima convocazione.

..*

Si precisa che la data e/o il luogo e/o l'intervento e/o le modalità di voto e/o svolgimento dell'Assemblea indicati nell'avviso di convocazione restano subordinate alla compatibilità con la normativa vigente o provvedimenti emanati dalle Autorità competenti in ragione dell'emergenza Covid19 (l'"Emergenza Sanitaria").

Le eventuali variazioni saranno tempestivamente rese note con le stesse modalità previste per la pubblicazione dell'avviso e/o comunque attraverso i canali informativi previsti dalla normativa tempo per tempo vigente.

In particolare, il Consiglio di Amministrazione *propone di coprire la perdita di Euro 1.718 migliaia mediante utilizzo della Riserva Straordinaria fino a concorrenza di detto importo e di prelevare dalla Riserva Straordinaria l'importo di Euro 20 migliaia, destinato a costituire ex art.2426 c.c. apposita riserva*, denominata Riserva utili su cambi, non distribuibile fino al realizzo.

(GD - www.ftaonline.com)