La Borsa di New York ha chiuso la seduta in rialzo sostenuta dall'incremento più forte del previsto delle vendite al dettaglio ed al dato sulla produzione industriale superiore alle attese. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,15%, l'S&P 500 lo 0,39% ed il Nasdaq Composite lo 0,76%.
Tra i titoli in evidenza Home Depot +5,79%. Il rivenditore di articoli per la casa ha annunciato risultati trimestrali in crescita e superiori alle attese. Nel terzo trimestre i ricavi sono aumentati del 10% a 36,8 miliardi di dollari (consensus 35 miliardi) mentre le vendite su base comparabile sono aumentate del 6,1% contro il +1,4% del consensus).
Microsoft +1,02%. Credit Suisse ha avviato la copertura sul titolo del colosso tecnologico con rating "outperform".
Lucid Group +23,71%. Il produttore di auto elettriche ha chiuso il terzo trimestre con una perdita per azione adjusted inferiore alle attese (0,21 dollari contro i 25 centesimi del consensus).
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Commercio ha reso noto che le vendite al dettaglio hanno evidenziato nel mese di ottobre una variazione positiva dell'1,7%, superiore alle attese (+1,2% m/m) dopo un incremento dello 0,8% del mese precedente (rivisto da +0,7%). L'indice escluso il comparto auto è cresciuto dell'1,7% dopo la crescita dello 0,7% della rilevazione precedente, rivisto da +0,8% (consensus +1%).
I prezzi alle importazioni nel mese di ottobre sono cresciuti dell'1,2% su base mensile dopo l'incremento dello 0,4% della rilevazione precedente. Le attese degli analisti erano per un incremento dei prezzi dell'1% su base mensile. Su base annuale, i prezzi delle importazioni sono aumentati del 10,7% da ottobre 2020 a ottobre 2021. I prezzi delle esportazioni sono aumentati dell'1,5%, dopo l'incremento dello 0,4% rilevato a settembre. Rispetto a un anno fa i prezzi delle esportazioni sono cresciuti del 18%.
La Federal Reserve ha reso noto che nel mese di ottobre la Produzione Industriale ha evidenziato un incremento del'1,6% rispetto al mese precedente. Il dato è risultato nettamente superiore alle aspettative fissate su un incremento dello 0,7% e al -1,3% della rilevazione precedente. Il tasso di utilizzo della capacita' produttiva si e' attestato al 76,4% da 75,2% precedente, risultando superiore alle attese (75,8%).
L'Indice del Mercato Immobiliare NAHB (National Association of Home Builders) si è attestato a 83 punti nel mese di novembre da 80 punti della lettura precedente (consensus pari a 80 punti).

(RV - www.ftaonline.com)