La Borsa di New York ha chiuso la seduta in rialzo dopo le perdite di mercoledì causate dalla scoperta del primo caso di contagio della nuova variante Omicron in California. Il Dow Jones ha guadagnato l'1,82%, l'S&P 500 l'1,42% ed il Nasdaq Composite lo 0,83%.
Recupero favorito dall'incoraggiante dato sui sussidi di disoccupazione annunciato in giornata.
Sugli scudi i colossi delle carte di credito Visa (+4,28%), Mastercard (+4,64%) e American Express (+4,45%).
In controtendenza Apple (-0,61%) sulle indiscrezioni di Bloomberg, secondo cui il gruppo di Cupertino avrebbe informato i propri fornitori sul calo della domanda di iPhone13.
Tra gli altri titoli in evidenza Boeing +7,57% dopo il rilascio di una direttiva sulla aeronavigabilità per il 737-8 da parte del regolatore dell'aviazione civile cinese che avvicina il possibile ritorno in volo dopo oltre due anni e mezzo di divieto a seguito degli incidenti mortali in Etiopia e Indonesia.
Dollar General -3,16%. La catena discount ha fornito indicazioni per l'esercizio fiscale 2021 piuttosto deboli. L'utile per azione è visto tra 9,90 e 10,20 dollari (consensus 10,20 dollari).
Capital One Financial +3,63%. Baird ha alzato il rating sul titolo del gruppo dei servizi finanziari a "neutral".
Sul fronte macroeconomico le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 26 novembre si sono attestate a 199 mila unità, inferiori alle attese (240 mila) e al dato della settimana precedente (194 mila unità). Il numero totale di persone che richiede l'indennità di disoccupazione (calcolato sui dati al 19 novembre) si attesta a 1,956 milioni, inferiore a 2,063 milioni della rilevazione precedente (attese 2,000 milioni).

(RV - www.ftaonline.com)