La Borsa di New York ha chiuso la seduta senza grandi variazioni. Il Dow Jones ha perso lo 0,09% mentre il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,31%. Sostanzialmente piatto l'S&P 500 (+0,02%).
Riflettori puntati sul meeting della Banca centrale europea e ancora più sul dato dell'inflazione Usa (in agenda giovedì). Prima, mercoledì, arriverà quello relativo all'indice dei prezzi della Cina. Proprio l'inflazione rimane nel mirino degli investitori, soprattutto per i possibili effetti sulle politiche monetarie derivanti da un sostenuto rincaro dei prezzi.
Tra i titoli in evidenza Marvell Technology +5,1%. Il gruppo dei semiconduttori ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel primo trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 0,29 dollari su ricavi per 832,3 milioni (consensus Eps a 0,27 dollari su ricavi per 805 mln).
Vera Therapeutics +11,30%. Jefferies ha avviato la copertura sul titolo del gruppo biotech con rating "buy" e target price a 27 dollari.
Tesla -0,25%. Il produttore di auto elettriche ha registrato un incremento delle vendite del 29% in Cina a maggio.
Navistar International +0,11%. Il produttore di camion ha chiuso il secondo trimestre con un utile per azione adjusted in linea con le attese a 0,72 dollari.
Philip Morris International -2,26%. Il colosso del tabacco ha confermato l'outlook 2021 che resta inferiore al consensus.
Tra le "meme stocks" da segnalare il balzo di Clover Health Investments (+85,82%).
Sul fronte macroeconomico nel mese di aprile la bilancia commerciale ha segnato un deficit pari a 68,9 miliardi di dollari, in calo rispetto al disavanzo di 75 mld del mese precedente (rivisto da 74,4 mld). Le importazioni sono scese a 273,9 miliardi di dollari (-1,4%) mentre le esportazioni sono aumentate a 205 miliardi di dollari (+1,1%).
L'indagine JOLTS (Job Openings and Labor Turnover Survey) segnala che le posizioni lavorative ricercate dai datori di lavoro ad aprile si sono attestate a 9,286 milioni, superiori ai 8,288 milioni di marzo (rivisto da 8,123 milioni unità) e ai 8,300 milioni attesi dagli economisti.

(RV - www.ftaonline.com)