Wall Street chiude poco mossa

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in senza grandi variazioni dopo il sell-off di martedì.

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in senza grandi variazioni dopo il sell-off di martedì. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,26%, l'S&P 500 lo 0,16% mentre il Nasdaq Composite ha perso lo 0,24%.Tra i titoli in evidenza Micron Technology +2,58%. Il produttore di memorie ha comunicato risultati per il quarto trimestre dell'esercizio 2021 (chiuso lo scorso 2 settembre) segnati da profitti netti per 2,72 miliardi, pari a 2,39 dollari per azione. Su base rettificata l'eps è più che raddoppiato da 1,08 a 2,42 dollari, a fronte di ricavi rimbalzati di oltre il 36% a 8,27 miliardi. Performance più che positiva che si confronta con i 2,33 dollari e gli 8,23 miliardi del consensus di FactSet. Inferiore alle attese invece la guidance per l'attuale trimestre: eps rettificato stimato a 2,00-2,20 dollari su 7,45-7,85 miliardi di giro d'affari, contro i 2,53 dollari e gli 8,54 miliardi del consensus.Lucid Group +1,33%. L'azienda californiana che produce auto elettriche ha avviato la produzione della Lucid Air (le prime vetture a uscire dalla fabbrica saranno le Lucid Air Dream Edition, che costano 167.000 dollari, più del doppio del modello base). Le consegne inizieranno in ottobre. HP -4,41%. Jp Morgan ha tagliato il rating sul titolo del produttore di pc e stampanti a "neutral" da "overweight".Netflix +0,32% Il colosso dello streaming punta ancora sui videogiochi e acquista lo sviluppatore californiano Night School Studio. L'operazione, di cui non sono stati resi noti i dettagli economici, arriva in contemporanea con lo sbarco del nuovo servizio (compreso nell'abbonamento) anche in Italia e Spagna (dopo il debutto di fine agosto in Polonia). Per ora i titoli sono pochi e limitati alla piattaforma mobile (e alla sola app per il sistema operativo Android). Night School Studio è specializzata in avventure grafiche come Oxenfree. Sul fronte macroeconomico la National Association of Realtors ha reso noto che l'indice Pending Home Sales (vendite di case con contratti ancora in corso) ha evidenziato ad agosto un incremento dell'8,1% dopo la flessione dell'1,8% a luglio e del 2% a giugno. Gli addetti ai lavori avevano stimato una variazione positiva pari all'14% mese su mese. L'indice è salito a 119,5 punti da 110,5 punti precedenti.

(RV - www.ftaonline.com)