La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta della settimana in rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato l'1,05%, l'S&P 500 l'1,06% ed il Nasdaq Composite lo 0,90%.
Archiviato un primo semestre da incubo (per l'S&P 500 peggior performance del periodo dal 1970), gli investitori guardano con speranza all'avvio della stagione delle trimestrali (che prenderà il via nel corso del mese di luglio).
Tra i titoli in evidenza Micron Technology -5,91%. Il produttore di chip ha comunicato risultati per il terzo trimestre dell'esercizio 2022 segnati da profitti netti saliti da 1,74 miliardi, pari a 1,52 dollari per azione, a 2,63 miliardi, e 2,34 dollari. Su base rettificata l'eps è migliorato da 1,88 a 2,59 dollari, a fronte di ricavi in crescita da 7,42 a 8,64 miliardi. Il consensus di FactSet era per 2,43 dollari e 8,64 miliardi rispettivamente. Debole però la guidance, segnale che il mercato ha recepito come la conferma della fine del boom della domanda di elettronica che ha caratterizzato gran parte della pandemia. Il gruppo dell'Idaho si attende per l'attuale periodo un utile compreso tra 1,43 e 1,83 dollari per azione, contro i 2,60 dollari stimati dagli analisti. La guidance in termini di ricavi è invece per 6,8-7,6 miliardi di dollari, contro i 9,1 miliardi del consensus di FactSet.
Kohl's -19,64%. La catena di negozi al dettaglio ha terminato i negoziati con Franchise Group per una possibile vendita della società.
Meta Platforms -3,20%. La holding di Facebook ha tagliato del 30% il proprio piano di assunzioni di ingegneri a causa del peggioramento delle condizioni economiche. Prevista una crescita più lenta per l'anno in corso.
Sul fronte macroeconomico l'indice S&P Global PMI manifatturiero relativo al mese di giugno (stima finale) si è attestato a 52,7 punti, ben al di sotto dei 57 di maggio ma leggermente meglio dei 52,4 della stima preliminare (consensus 52,4).
L'indice ISM manifatturiero relativo al mese di giugno si è attestato a 53,0 punti, in flessione rispetto ai 56,1 di maggio e sotto le attese (consensus 54,9).
La spesa in costruzioni nel mese di maggio ha fatto segnare -0,1% rispetto al mese precedente contro il +0,8% di aprile (rivisto da +0,2%) e il +0,4% del consensus.
Nell'arco della settimana il Dow Jones ha perso l'1,28%, l'S&P 500 il 2,21% ed il Nasdaq Composite il 4,13%.
Lunedì 4 luglio Wall Street resterà chiusa per il giorno dell'Indipendenza.

(RV - www.ftaonline.com)