Il Consiglio di Amministrazione di *Zignago Vetro *- quotata al segmento STAR di Borsa Italiana - riunitosi in data odierna, sotto la presidenza dell'ing. Paolo Giacobbo, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale del Gruppo al 30 giugno 2021.

  • Profilo aziendale *

**Le aziende del Gruppo Zignago Vetro producono contenitori di vetro di elevata qualità per alimenti e bevande, per profumi e cosmetici nonché bottiglie speciali in vetro per il mercato del vino e dei liquori, destinati al mercato nazionale e internazionale.

*Andamento economico del Gruppo Zignago Vetro *

**Il primo semestre dell'esercizio è stato caratterizzato da una discreta ripresa dei mercati, già iniziata nel corso del secondo semestre del 2020 e che è andata rafforzandosi nel secondo trimestre 2021. Tale andamento, quantunque diversamente caratterizzato fra i vari settori di mercato, e in parte ancora condizionato dai timori di una non completa risoluzione della pandemia, è apparso tuttavia piuttosto generalizzato, andando dai prodotti maggiormente legati alla grande distribuzione organizzata, già in fase di ripresa nel secondo semestre 2020, fino alla Profumeria, il settore maggiormente colpito e che ora sembra aver intrapreso un percorso di recupero.

In tale contesto, il Gruppo, grazie alla flessibilità e all'impegno delle sue maestranze, singolarmente e collettivamente, a tutti i livelli, ha saputo imprimere una considerevole accelerazione al volume d'affari, non solo rispetto al secondo trimestre 2020 (+40,8%), ma anche rispetto al primo trimestre 2021 (+11,8%), segnando il proprio risultato trimestrale e semestrale migliore di sempre non solo in termini di volumi di vendita, ma anche di risultato. Tale sviluppo ha riguardato generalmente tutte le business units. Seppur nelle difficoltà congiunturali, il vetro continua ad essere un materiale sempre più amato dagli utilizzatori e dai consumatori per le sue caratteristiche di salubrità, inviolabilità, conservazione e riciclabilità.

Dal punto di vista gestionale, anche nel secondo trimestre del 2021, tutte le Società del Gruppo hanno continuato ad operare regolarmente, con risultati in crescita. Restano in essere tutte le opportune misure di prevenzione e protezione per fronteggiare dal punto di vista sanitario la permanente emergenza. Anche nel secondo trimestre, inoltre, non si sono avuti impatti significativi da contagi da Covid-19.

I *Ricavi consolidati *del Gruppo nel primo semestre 2021 ammontano a 233,0 milioni di euro, rispetto a 196,4 milioni nel corrispondente periodo dell'anno precedente (+ 18,6%). I ricavi realizzati al di fuori del territorio italiano sono pari a 70,7 milioni di euro e rappresentano il 30,4% dei ricavi (62,3 milioni e 31,7% nel pari periodo 2020).

L'*Ebitda consolidato *del Gruppo nel primo semestre 2021 è pari a 61,9 milioni di euro, + 26,7% rispetto allo stesso periodo del 2020 (48,9 milioni) e rappresenta 26,6% dei ricavi (24,9% nel primo semestre 2020). L'Ebit consolidato è pari a 34,9 milioni di euro rispetto a 21,9 milioni nel primo semestre 2020 (+ 59,4%), con un'incidenza sui ricavi di 15,0% rispetto a 11,2 % nei primi sei mesi 2020.

Il *Risultato operativo *consolidato nel primo semestre 2021 ammonta a 35,4 milioni di euro, rispetto a 22,1 milioni nello stesso periodo del 2020 (+ 60,1%), pari a 15,2% sui ricavi verso 11,3%. L'Utile prima delle imposte consolidato è pari a 35,5 milioni di euro nei primi sei mesi del 2021, rispetto a 18,8 milioni nel primo semestre 2020 (+ 89,2%), con un'incidenza sui ricavi di 15,2% verso a 9,6%.

L'*Utile netto consolidato *nel semestre è di 28,7 milioni di euro, rispetto a 14,0 milioni nel pari periodo 2020 (+ 105,5%), con un'incidenza di 12,3% sui ricavi verso 7,1%.

  • Situazione patrimoniale e finanziaria del Gruppo *

** Gli Investimenti tecnici netti realizzati nel primo semestre 2021 dalle Società del Gruppo ammontano a 33,8 milioni di euro (15,0 milioni nel medesimo periodo del 2020). I pagamenti di fornitori di immobilizzazioni sono pari a 35,1 milioni di euro nel primo semestre 2021 (21,0 milioni nel primo semestre 2020).

Il Free cash flow generato dal Gruppo nel primo semestre 2021, prima del pagamento di investimenti tecnici è di 48,6 milioni di euro (43,4 milioni al 30 giugno 2020). Il Free cash flow, dopo il pagamento di investimenti tecnici e dei dividendi per 31,6 milioni di euro, è 13,8 milioni di euro, rispetto a 22,3 milioni al 30 giugno 2020.

L'indebitamento finanziario netto del Gruppo al 30 giugno 2021, è pari a 274,0 milioni di euro, rispetto a 257,2 milioni al 31 dicembre 2020 e a 266,8 milioni al 30 giugno 2020. La liquidità del Gruppo è pari a 68,5 milioni di euro al 30 giugno 2021, rispetto a 51,5 milioni a fine 2020 e a 54,4 milioni al 30 giugno 2020.

Evoluzione prevedibile della gestione ed eventi successivi al 30 giugno 2021

**Sulla base delle evidenze emerse nel corso degli ultimi mesi relativamente allo stato dei mercati e dei portafogli ordini delle varie Società del Gruppo, è prevedibile che il buon andamento del primo semestre possa continuare anche nei prossimi trimestri. Il Gruppo, inoltre, come già dimostrato, ritiene di essere in grado di affrontare gli effetti di eventuali nuove restrizioni connesse alla non ancora risolta situazione della pandemia da Covid- 19 Non si segnalano eventi di rilievo verificatisi dopo il 30 giugno 2021.


Approvazione del nuovo Regolamento per la Politica di Engagement

**Il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Regolamento per la Politica di Engagement che entrerà in vigore a partire dal 1° settembre 2021.


  • Dichiarazione *

**Il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari, dott. Roberto Celot, dichiara, ai sensi del comma 2, articolo 154-bis del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

(GD - www.ftaonline.com)