FTSE MIB

Il Ftse Mib ha chiuso la seduta di ieri in rialzo dello 0,8%, agguantando nuovi top annui a 24.762 punti. In intraday, l’indice italiano ha superato quota 24.500 punti in gap up per poi accelerare ancora fino a toccare livelli che non si vedevano dal lontano ottobre 2009. Sotto il profilo grafico, il superamento dei 24.800 punti aprirebbe la strada verso i successivi target a 25.000 e 25.200 punti. Invece, la rottura al ribasso dei 24.500 punti potrebbe provocare discese verso 24.338 e 24.000 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 24.800 punti, con stop sotto 24.500 punti. Target a 25.000 e 25.200 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 24.500 punti, con stop sopra 24.800 punti. Target a 24.338 e 24.000 punti.

EUROSTOXX 50

Sessione molto positiva anche per l’Euro Stoxx 50 che è avanzato dello 0,9%, riuscendo a superare i massimi annui toccati a gennaio. Dal grafico intraday si denota la rottura in gap dei 3.800 punti per poi salire fino al massimo di 3.832 punti, livello che non si vedeva dal 2015. In tale scenario, con il superamento dei 3.850 punti, potrebbe mettere nel mirino le successive resistenze a 3.900 e 3.950 punti. Al ribasso, invece, con un ritorno sotto i 3.800 punti, i primi target si collocano a 3.750 e 3.700 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 3.850 punti, con stop sotto 3.800 punti. Target a 3.900 e 3.950 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 3.800 punti, con stop sopra 3.850 punti. Target a 3.750 e 3.700 punti.