FTSE MIB

Il Ftse Mib continua a giocare con la soglia dei 20.000 punti senza riuscire a riconquistarla definitivamente. Anche giovedì l’indice guida di Piazza Affari ha dovuto abdicare al tentativo in chiusura di seduta. Lo scenario di medio termine rimane positivo dopo la rottura al rialzo della linea di tendenza discendente ottenibile con i massimi del 7 maggio e 26 settembre 2018. Sul grafico a trenta minuti, possibilità di ripartenza arriverebbero su tenuta di 19.800 punti. Al di sotto l’indice tornerebbe sul primo supporto disponibile in area 19.580 punti. Nuove accelerazioni al rialzo solo oltre 20.200 da dove i target si estenderebbero in area 20.800.

SCENARIO RIALZISTA

Possibile apertura di long su test e tenuta di 19.800 punti con obiettivi a 19.912 e 20.000. Lo stop loss scatterebbe a 19.710.

SCENARIO RIBASSISTA

Short su rottura al ribasso di 19.800 punti con target a 19.677 e 19.550. Chiusura posizione a 18.890 punti.

EUROSTOXX 50

Chiusura al ribasso nella seduta di ieri per l’Euro Stoxx 50, respinto ancora una volta da quota 3.215 punti, l’ostacolo che se violato al rialzo permetterebbe accelerazioni verso 3.263 punti in prima battuta. Ora, tuttavia, l’indice potrebbe arretrare di nuovo in direzione di 3.135 punti. La possibilità del movimento descritto appare al momento avvalorata dalla forza con cui l’indice è stato respinto a quota 3.215. In particolare la caduta di 3.189 punti darebbe un segnale negativo in tal senso. Il pericolo verrebbe allontanato con il recupero di quota 3.200 punti, evento che permetterebbe di mettere in campo nuovi attacchi a 3.215.