FTSE MIB

Il Ftse Mib ha chiuso la scorsa settimana in rialzo di circa l’1%, confermando la rottura del livello chiave a 22.000 punti. Grazie alla candela bianca di mercoledì scorso, l’indice italiano è riuscito a superare, senza però forte volatilità e volumi, la resistenza statica collocata a 22.000 punti per poi continuare a salire fino a testare il successivo ostacolo22.193 punti. RSI sottolinea la forza dei compratori. Sotto il profilo grafico, il superamento dei 22.270 punti aprirebbe la strada verso i successivi target a 22.500 e 22.800 punti. Al ribasso, invece, la rottura al ribasso dei 22.000 punti potrebbe provocare discese verso 21.483 e 21.000 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 22.270 punti, con stop sotto 22.000 punti. Target a 22.500 e 22.800 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 22.000 punti, con stop sopra 22.270 punti. Target a 21.483 e 21.000 punti.

EUROSTOXX 50

Settimana invece negativa per l’Euro Stoxx 50 che perde circa l’1%, rompendo la trend line rialzista di breve periodo (minimi del 3 e 27 giugno) e tornando sotto quota 3.500 punti. Le cinque giornate consecutive in rosso hanno portato l’indice europeo al di sotto del supporto chiave collocata a 3.515 punti. In tale scenario, con un ritorno sotto 3.452 punti, i primi target si collocano a 3.400 e 3.341 punti. In caso di recupero, invece, con il superamento dei 3.515 punti l’indice potrebbe mettere nel mirino le successive resistenze a 3.549 e 3.600 punti.