FTSE MIB

Il Ftse Mib ha chiuso una settimana da incubo perdendo complessivamente circa il 25%. L’emergenza da coronavirus ha colpito duramente l’Italia cha ha dovuto limitare la circolazione delle persone per limitare l’epidemia. Il movimento ribassista dell’indice italiano è stato molto forte e si è concluso per il momento sotto i minimi del 2015 a 15.000 punti. Dal punto di vista grafico, la rottura al ribasso dei 15.000 punti potrebbe provocare discese verso 14.500 e 14.000 punti. Invece, il superamento dei 16.500 punti aprirebbe la strada verso 17.000 e 17.500 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 16.500 punti, con stop sotto 15.000 punti. Target a 17.000 e 17.500 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 15.000 punti, con stop sopra 16.500 punti. Target a 14.500 e 14.000 punti.

EUROSTOXX 50

Settimana da dimenticare anche per l’Euro Stoxx 50 che è sprofondato di circa il 20%, toccando livelli che non si vedevano dal 2013. Ultime cinque sedute estremamente deboli per l’indice europeo che è stato ulteriormente appesantito dalla decisione della Bce di non tagliare i tassi di interesse. In tale scenario, con un ritorno sotto i 2.500 punti, i primi target si collocano a 2.450 e 2.400 punti. Al rialzo, invece, con il superamento dei 2.600 punti, l’indice potrebbe mettere nel mirino le successive resistenze a 2.650 e 2.700 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 2.600 punti, con stop sotto 2.500 punti. Target a 2.650 e 2.700 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 2.500 punti, con stop sopra 2.600 punti. Target a 2.450 e 2.400 punti.

DAX

Il Dax ha terminato una settimana all’insegna di forti vendite, lasciando sul terreno circa il 20%. Il crollo dei prezzi dell’indice tedesco ha comportato il break in gap dei 10.000 punti, piombando quasi a ridosso di quota 9.000 punti, sui minimi dal 2016. Sotto il profilo tecnico, con la rottura al ribasso dei 9.000 punti il Dax potrebbe virare verso i successivi supporti a 8.700 e 8.500 punti. Al contrario, sarà necessario il break dei 10.000 punti per dare ulteriore sfogo ai rialzisti verso i target a 10.400 e 10.600 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 10.000 punti, con stop sotto 9.000 punti. Target a 10.400 e 10.600 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 9.000 punti, con stop sopra 10.000 punti. Target a 8.700 e 8.500 punti.