Apple sarà colpita da un’accusa antitrust UE sulla sua tecnologia di chip NFC, una mossa che mette a rischio il colosso di Cupertino di una possibile multa salata da parte dell’Autorità. La società potrebbe essere costretta ad aprire il suo sistema di pagamento mobile ai competitors. Il produttore di iPhone è nel mirino del capo dell’antitrust UE, Margrethe Vestager già dal giugno dello scorso anno, quando ha avviato un’indagine su Apple Pay. Le preoccupazioni preliminari riguardavano il chip NFC di Apple, che consente pagamenti tap-and-go su iPhone, i suoi termini e condizioni su come il servizio di pagamento mobile Apple Pay dovrebbe essere utilizzato nelle app e nei siti Web dei commercianti e il rifiuto dell’azienda di consentire ai competitors l’accesso al sistema di pagamento. La Commissione può multare le aziende fino al 10% del loro fatturato globale per aver violato le regole dell’UE.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 140 dollari con stop loss a 135 dollari e obiettivo a 157 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 129,9245 NLBNPIT13BS6 OPEN END

TURBO LONG 120,0540 NLBNPIT126U6 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 155 dollari con stop loss a 160 dollari e obiettivo a 140 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 153,8545 NLBNPIT14YO5 OPEN END

TURBO SHORT 163,8379 NLBNPIT119Q9 OPEN END