Azimut ha provato senza successo a riscattarsi dalla fase laterale di breve portandosi a ridosso del 38,2% di Fibonacci a 15,77 euro (down trend avviato a gennaio 2020) per poi scivolare a quota 15 euro. Il superamento dei 15,77 euro aprirebbe la strada al titolo verso il 50% di Fibonacci a 17,48 euro, area di resistenza importante che ha bloccato il rialzo dei corsi negli ultimi tre mesi. Al ribasso, invece, sarà importante mantenere il supporto a 14,82 euro per evitare ricadute verso 13,30 e 11,77 euro. La rottura di quest’ultimo livello darebbe un forte segnale negativo.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 15,77 euro, con stop sotto 14,82 euro. Target a 17,48 e 19,18 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 14,82 euro, con stop sopra 15,77 euro. Target a 13,30 e 11,77 euro.