Le quotazioni dei principali indici di Borsa a livello globale sono tornate a mostrare positività dopo l’incertezza causata dalla visita a Taiwan da parte della speaker della Camera USA, Nancy Pelosi, la quale ha ribadito il supporto degli Stati Uniti al Paese nonostante le minacce della Cina su commercio e in merito alle azioni militari. Lato Fed, sono da segnalare le parole di diversi esponenti. Per la Presidente della Fed di San Francisco, Mary Daly, l’istituto centrale americano è ancora distante dal raggiungere la stabilità dei prezzi. Per il Governatore della Fed di St. Louis, James Bullard, i policy makers dovranno avere delle “prove convincenti” in merito al rallentamento dell’inflazione prima di “sentire di aver fatto abbastanza”. Intanto, nel meeting dell’OPEC+ è stato deciso un aumento della produzione di 100mila barili al giorno a partire da settembre. Secondo quanto riportato da Bloomberg, non vi sono state discussioni in merito all’eventualità di ulteriori crescite dell’output dopo il prossimo mese. Lato macro, è da segnalare la discesa del PMI composito dell’Eurozona di luglio (finale) a 49,9 punti, il minimo da marzo 2021. Intanto per oggi il focus degli operatori sarà sul meeting della Bank of England. Secondo gli analisti, la BoE dovrebbe alzare i tassi di 50 punti base, portando il costo del denaro all’1,75%. Se questo aumento dovesse avere luogo, sarebbe il primo di tale entità dal 1995. Proseguono le tensioni tra Russia e Germania dopo che il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, ha detto che Mosca starebbe impedendo l’invio della turbina ricevuta dal Canada per la manutenzione del condotto Nord Stream 1.

Focus sulle Banche centrali

Nella giornata odierna gli operatori dei mercati finanziari saranno concentrati su alcuni dati macroeconomici importati per gli Stati Uniti e sulla riunione di politica monetaria della Bank of England. Durante la mattina focus inoltre sulla pubblicazione del bollettino economico della BCE. Per quanto riguarda i dati in arrivo dagli USA, gli investitori monitoreranno le nuove richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e la bilancia commerciale (giugno). Segnaliamo inoltre il discorso sull’outlook economico del componente della Federal Reserve Loretta J. Mester (governatore della Fed di Cleveland).