Le principali Borse europee dovrebbero aprire in territorio positivo, in scia ai guadagni di Tokyo questa mattina che ha chiuso con un balzo dell'1%, snobbando l'indice Pmi manifatturiero del Giappone, che a novembre si è confermato in fase di contrazione. Gli investitori guardano alla sorpresa made in China, dove l'indice Pmi manifatturiero è tornato a novembre in fase di espansione, per la prima volta dal mese di aprile, riagguantando la soglia dei 50 punti. Dal fronte delle trattative Usa-Cina sul commercio, arrivano voci secondo cui si troverebbe in una fase di stallo e l'accordo sulla Fase 1 potrebbe a questo punto essere raggiunto, nel migliore dei casi, alla fine dell'anno.