Si attende un avvio in moderato calo per le Borse europee, con gli investitori che continuano a guardare all'impatto del coronavirus sull'economia globale. Il governo di Pechino, tramite la Commissione sanitaria nazionale, ha reso noto che i casi accertati di persone infettate sono saliti a 40.171 unità e che il bilancio delle vittime, in Cina, è salito a 908 decessi. Morgan Stanley ritiene che ci saranno conseguenze negative sull'economia mondiale e della Cina nei mesi di febbraio e marzo a causa dell'interruzione della produzione e di conseguenza della catena dell'offerta.