I principali indici di Borsa a livello globale continuano a veleggiare in una situazione di incertezza in area ti top storici o di periodo, in attesa di nuove indicazioni che potrebbero arrivare verso la fine dell’ottava dal simposio di Jackson Hole. Guardando agli Stati Uniti, è da segnalare come la Camera ha approvato il budget da $ 3.500 miliardi, dando inoltre l’ok al piano infrastrutturale. Il prossimo voto è ora atteso per il prossimo 27 settembre. Sul fronte della geopolitica invece, è da segnalare come Katherin Tai, la Rappresentante per il Commercio USA, ha dichiarato che l’Amministrazione Biden sta revisionando la politica commerciale con la Cina, con gli Stati Uniti che rimangono decisi a combattere le pratiche di commercio non corrette e quei comportamenti che minacciano le aziende e i lavoratori americani. In questo quadro, nella sua visita in Vietnam, la Vicepresidente statunitense Kamala Harris, ha affermato che il Paese verrà sostenuto dagli USA nei contenziosi marittimi con il Dragone. Per Harris si deve trovare un modo per incrementare le pressioni su Pechino perché si attenga alla Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare. Guardando invece all’Europa, il focus degli operatori oggi sarà relativo ai verbali della riunione del 22 luglio della BCE. Intanto il Vicepresidente dell’istituto, Luis de Guindos, ha affermato che l’Eurotower potrebbe rivedere al rialzo le previsioni economiche per la zona Euro a settembre. Lato materie prime è invece da evidenziare la prosecuzione del rialzo del petrolio, spinto dall’incidente del colosso energetico messicano Pemex, il quale ha impedito una produzione di 425.000 barili al giorno.

I MARKET MOVER

Oggi gli operatori dei mercati finanziari saranno concentrati su diversi dati macroeconomici importanti. Durante la mattinata gli investitori attenderanno il dato delle vendite industriali per l’Italia (giugno) e i verbali dell’ultima riunione di politica monetaria della BCE tenutasi il 22 luglio scorso. Nel pomeriggio il focus degli operatori passerà agli USA per il rilascio di alcuni dati significativi. Per gli Stati Uniti si attendono i dati delle nuove richieste di disoccupazione, richieste continue, del PIL e dell’indice manifatturiero della Fed di Kansas City (agosto). Segnaliamo inoltre un’audizione di Villeroy (BCE) a Parigi e l’asta di Treasury USA a 7 anni.