Bper Banca, dalla seconda metà di luglio, ha intrapreso una fase ribassista che si è interrotta poco prima dei 2 euro. Da qui il titolo ha invertito la marcia per riportarsi al test dei 2,22 euro, il cui break potrebbe aprire la strada a Bper verso le successive resistenze a 2,71 e 2,89 euro. Quest’ultimo livello coincide con il 38,2% di Fibonacci (down trend avviato a gennaio 2020). Al contrario, invece, la rottura del supporto a 2 euro confermerebbe il sentiment avverso sul titolo con possibili accelerazioni al ribasso verso nuovi minimi storici in area 1,80 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 2,22 euro, con stop sotto 2 euro. Target a 2,71 e 2,89 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 2 euro, con stop sopra 2,22 euro. Target 1,80 e 1,70 euro.