Bper Banca: Le banche italiane potrebbero dover svalutare interamente gli stock di crediti deteriorati, i cosiddetti Npl (non performing loans) e non solo quelli generati a partire dall'aprile 2018 come indicato in precedenza. A dirlo gli analisti di Fitch in un report in cui commentano le recenti notizie relative alle raccomandazioni inviate dalla Bce alle banche vigilate su un progressivo azzeramento nei prossimi anni dello stock di crediti deteriorati. Secondo gli analisti le banche italiane sotto diretta supervisione Bce dovranno fare i conti con una maggiore pressione da parte della banca centrale europea. "L'impatto della guidance Bce - sottolinea Fitch - dipenderà in larga misura dalla grandezza e composizione dello stock di Npl di ogni istituto, dal suo livello di copertura e dalla sua capacità di intervento". Le banche italiane, sottolinea l'agenzia americana, hanno rafforzato i loro livelli di copertura nel corso degli ultimi anni. Tuttavia la media degli Npl italiani è ancora molto più alta di quella europea di circa il 4% e ridurre gli stock residui può diventare più difficile se lo sfondo macroeconomico si deteriora.

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

STEP-DOWN CASH COLLECT BPER BANCA NL0013142730 14/12/2021