La struttura grafica del DAX non è cambiata in modo significativo rispetto a quella messa in luce nella newsletter di ieri, con i corsi che continuano a veleggiare intorno alla parte superiore della fase di lateralità compresa tra la soglia psicologica dei 14.000 punti e i 13.550 punti, corrispondenti al 50% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo iniziata a marzo 2022. Rimangono quindi validi i due scenari descritti: il primo è relativo alla conferma della rottura verso l’alto dei 14.000 punti, che potrebbe aprire le porte ad un ritorno verso i 14.650 punti, dove passa la linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 18 e 24 marzo 2022. L’indicazione negativa arriverebbe con una flessione delle quotazioni al di sotto dei 13.550 punti In tal caso, si potrebbe osservare un nuovo test dei 13.300 punti, dove passano il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci menzionato prima e il livello orizzontale espresso dai massimi del 21 luglio 2022. Da un punto di vista operativo, si potrebbero sfruttare ritorni sui 13.300 punti per valutare strategie di matrice long. Lo stop loss sarebbe identificabile a 13.120 punti, mentre l’obiettivo sarebbe posizionabile a 14.550 punti. Al contrario, l’operatività di matrice short sarebbe valutabile dalle resistenze a 14.140 punti. Lo stop loss sarebbe posizionabile a 14.260 punti e il target a 13.900 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 13.300 punti con stop loss a 13.120 punti e obiettivo a 13.550 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 10.345,28 NL0014922858 OPEN END

TURBO LONG 10.886,11 NL0014922866 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 14.140 punti con stop loss a 14.260 punti e obiettivo a 13.900 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 17.552,00 NLBNPIT125S2 OPEN END

TURBO SHORT 17.936,63 NLBNPIT125T0 OPEN END