Le quotazioni del DAX continuano a dimostrare incertezza, lateralizzando nei pressi del supporto a 15.800 punti. Questo livello di concentrazione di domanda è particolarmente importante, in quanto transitano il livello orizzontale espresso dai top del 16 giugno 2021, la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 13 e 18 agosto 2021 e quella che unisce i minimi del 19 e 27 agosto 2021. Come abbiamo evidenziato nelle precedenti newsletter, la rottura di questo livello di concentrazione di domanda metterebbe i venditori in una condizione di vantaggio, aprendo le porte ad un ritorno verso il sostegno a 15.525 punti, livello lasciato in eredità dai top del 16 aprile. Una discesa al di sotto di tale zona consentirebbe agli operatori di arrivare all’intorno dei 15.340 punti: è questa la zona da monitorare per un cambiamento della tendenza di breve-medio periodo, in quanto potrebbero essere violati dei supporti rilevanti che nel corso dell’anno sono riusciti a respingere gli attacchi del fronte ribassista. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 15.525 punti. Lo stop loss sarebbe identificato a ridosso dei 15.410 punti, mentre il target a 15.700 punti. Per quanto riguarda l’operatività di stampo short, questa potrebbe essere valutabile da 15.780 punti. Lo stop loss sarebbe quindi identificabile a 15.930 punti, mentre il target a 15.580 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 15.525 punti con stop loss a 15.410 punti e obiettivo a 15.700 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 12.500,0000 NLBNPIT12K08 15/12/2021

TURBO LONG 12.000,0000 NLBNPIT12JZ6 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 15.780 punti con stop loss a 15.930 punti e target a 15.580 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 18.500,0000 NLBNPIT12KD1 15/12/2021

TURBO SHORT 18.000,0000 NLBNPIT12KC3 15/12/2021