Le quotazioni del DAX continuano a mostrare una certa debolezza, proseguendo la fase discendente in atto da fine marzo 2022 e concludendo con una rottura ribassista la fase di congestione sviluppatasi tra i 14.120 punti e i 13.650 punti. Al momento, il principale indice di Borsa tedesco sembra essere diretto verso l’area circostante i 13.350 punti, dove passano il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci menzionato prima e il livello orizzontale espresso dai massimi del 21 luglio 2022. Se questo livello fosse rotto al ribasso, i corsi avrebbero la strada spianata per tornare verso i minimi di marzo 2022, in zona 12.425 punti. Al contrario, per tornare ad assistere a una situazione più favorevole agli acquirenti si dovrebbero attendere dei segnali di forza oltre i 14.350 punti, dove verrebbe effettuata la rottura della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 29 marzo e 21 aprile 2022. Se questo dovesse avvenire, si potrebbe assistere a un’accelerazione verso i 15.000 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero sfruttare le ripartenze dai 13.300 punti per valutare strategie long. Lo stop loss sarebbe identificabile a 13.000 punti, mentre l’obiettivo sarebbe posizionabile a 14.000 punti. Al contrario, l’operatività short sarebbe valutabile dalle resistenze a 14.200 punti. Lo stop loss sarebbe posizionabile a 14.350 punti e il target a 13.900 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 13.300 punti con stop loss a 13.000 punti e obiettivo a 14.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 10.345,28 NL0014922858 OPEN END

TURBO LONG 10.886,11 NL0014922866 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 14.200 punti con stop loss a 14.350 punti e obiettivo a 13.900 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 17.552,00 NLBNPIT125S2 OPEN END

TURBO SHORT 17.936,63 NLBNPIT125T0 OPEN END