Sul DAX, i venditori sono riusciti a tornare in vantaggio grazie all’effetto della resistenza ottenuta collegando i massimi del 7 e 14 maggio 2021. Come avevamo messo in evidenza nella newsletter di ieri, il principale indice di Borsa tedesco ha accelerato al di sotto de 15.600 punti e sembra diretto verso l’intorno dei 15.400 punti, dove transitano il livello orizzontale ereditato dai minimi del 24 maggio 2021 e il 23,6% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutto il movimento rialzista iniziato lo scorso 25 marzo. Se questa zona dovesse subire una violazione, si aprirebbero scenari per un’ulteriore discesa verso i 15.100 punti, dove passano la trendline disegnata con i top del 3 settembre 2020 a quelli dell’8 gennaio 2021 e il 50% del ritracciamento di Fibonacci menzionato prima. Nel breve periodo un’indicazione positiva si avrebbe con un ritorno delle quotazioni al di sopra dei 15.750 punti, che convaliderebbe il breakout dell’ostacolo dinamico citato prima. Da un punto di vista operativo, rimangono valide le strategie di matrice long da 15.420 punti, con stop loss localizzabile a 15.315 punti e target a 15.550 punti. Al contrario, per valutare una nuova operatività di stampo short si potrebbe attendere un ritorno dei corsi a 15.635 punti. In tal caso lo stop loss sarebbe individuabile a 15.750 punti, mentre l’obiettivo a 15.425 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 15.420 punti con stop loss a 15.315 punti e target a 15.550 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 12.500,0000 NLBNPIT12K08 15/12/2021

TURBO LONG 12.000,0000 NLBNPIT12JZ6 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 15.635 punti con stop loss a 15.750 punti e obiettivo a 15.425 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 18.500,0000 NLBNPIT12KD1 15/12/2021

TURBO SHORT 18.000,0000 NLBNPIT12KC3 15/12/2021