Dopo un avvio di seduta all’insegna dei forti ribassi, le quotazioni del DAX sono riuscite a riprendere vigore ieri, rimbalzando a ridosso dell’area supportiva menzionata nelle precedenti newsletter a 14.850 punti, dove passano la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 3 settembre 2020 e 8 gennaio 2021 e il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo iniziata lo scorso 25 marzo. A questo punto per il principale indice di Borsa tedesco si aprono nuovamente scenari rialzisti che verrebbero confermati nel caso in cui si dovesse verificare una validazione del modello Hammer registrato ieri. I venditori dovrebbero invece attendere un nuovo peggioramento della struttura grafica, che avverrebbe in caso di rottura del sostegno menzionato prima e permetterebbe al paniere azionario di tornare a ridosso del livello di concentrazione di domanda posto a 14.500 punti, dove transita il supporto orizzontale lasciato in ereditò dai minimi dell’11 marzo 2021. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice rialzista sulla forza dai 15.150 punti. Lo stop loss potrebbe essere identificato a 14.950 e obiettivo 15.400 a punti. Al contrario, l’operatività di stampo short può essere valutata su una nuova rottura dei 15.000 punti con stop loss a 15.240 punti e target a 14.700 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 15.150 punti con stop loss a 14.950 punti e obiettivo a 15.400 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 12.250,0000 NLBNPIT10WU4 16/06/2021

TURBO LONG 12.500,0000 NLBNPIT10CM3 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 15.000 punti con stop loss a 15.240 punti e obiettivo a 14.700 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 15.500,0000 NLBNPIT10CU6 16/06/2021

TURBO SHORT 15.2500000 NLBNPIT10WX8 16/06/2021