Le quotazioni del DAX sono tornate al test della soglia psicologica dei 13.000 punti senza riuscire ad effettuare la violazione della resistenza a 13.300 punti, dove passano il livello orizzontale espresso dai massimi del 21 luglio 2020 e il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo cominciata a marzo 2022. Nel caso in cui questo intorno dovesse essere rotto al ribasso, si potrebbe assistere ad una flessione con obiettivo identificabile sui 12.400 punti, dove si trovano i minimi del 2022. Ulteriori segnali di debolezza sotto tale intorno avrebbero invece come target l’area dei 12.000 punti. Viceversa, indicazioni positive arriverebbero con un’accelerazione oltre l’ostacolo menzionato precedentemente a 13.300 punti. Se ciò dovesse accadere, si potrebbe assistere ad un’accelerazione dei compratori, i quali avrebbero come obiettivo i 13.670 punti in primis, per poi passare alla soglia psicologica dei 14.000 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero sfruttare le ripartenze dai 12.600 punti per valutare strategie di matrice rialzista. Lo stop loss sarebbe identificabile a 12.350 punti, mentre l’obiettivo sarebbe posizionabile a 13.100 punti. Al contrario, l’operatività di matrice short sarebbe valutabile dalle resistenze a 14.100 punti. Lo stop loss sarebbe posizionabile a 14.350 punti e il target collocabile a 13.700 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 12.600 punti con stop loss a 12.350 punti e obiettivo a 13.100 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 10.345,28 NL0014922858 OPEN END

TURBO LONG 10.886,11 NL0014922866 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 14.100 punti con stop loss a 14.350 punti e obiettivo a 13.700 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 17.552,00 NLBNPIT125S2 OPEN END

TURBO SHORT 17.936,63 NLBNPIT125T0 OPEN END