Dopo la rottura della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 19 agosto e 3 settembre 2021, le quotazioni del DAX sono arrivate sul coriaceo supporto a 15.750 punti, dove passa il livello orizzontale espresso dai top del 17 giugno 2021 e la trendline disegnata con i minimi del 26 marzo e 19 luglio 2021. Questo sostegno, più volte menzionato nelle precedenti newsletter, potrebbe far riprendere l’uptrend di lungo periodo sul principale indice di Borsa tedesco. In tal senso, un primo obiettivo del potenziale movimento ascendente potrebbe essere identificato nell’area compresa tra i 15.900 punti e la soglia psicologica dei 16.000 punti. Al contrario, per i venditori sarebbe positivo assistere ad una violazione di questa zona di concentrazione di domanda. Se ciò dovesse accadere infatti, i corsi avrebbero la possibilità di scendere verso i 15.620 punti, dove passa la trendline che unisce i top del 13 agosto e del 7 settembre 2021. Da un punto di vista operativo, si potrebbero sfruttare i ritorni a 15.700 punti per valutare strategie di matrice long. Lo stop loss sarebbe identificabile a 15.600 punti, mentre l’obiettivo sarebbe posizionabile a 15.950 punti. Al contrario, l’operatività di matrice short sarebbe valutabile nell’eventualità di un riassorbimento verso i 16.000 punti. Lo stop loss sarebbe posizionabile a 16.100 punti e il target collocabile a 15.850 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 15.700 punti con stop loss a 15.600 punti e obiettivo a 15.950 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 12.500,0000 NLBNPIT12K08 15/12/2021

TURBO LONG 12.000,0000 NLBNPIT12JZ6 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 16.000 punti con stop loss a 16.100 punti e obiettivo a 15.850 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 18.500,0000 NLBNPIT12KD1 15/12/2021

TURBO SHORT 18.000,0000 NLBNPIT12KC3 15/12/2021